Matteo Visani: il vicesindaco Pd arrestato con 50mila euro

di Redazione | 15/02/2014

Matteo Visani, 33 anni, è vicesindaco a Fontanelice, in provincia di Bologna. Giovedì sera, i carabinieri lo hanno arrestato mentre prelevava un pacchetto che avrebbe dovuto contenere 50 mila euro estorti a un imprenditore della zona che aveva subito in precedenza delle minacce e le aveva denunciate:

I carabinieri di Molinella, che l’hanno arrestato giovedì sera per estorsione e rinchiuso nel carcere della Dozza, hanno trovato nella sua abitazione alcune lettere dal contenuto estorsivo e altre, piene di minacce, pronte per essere spedite. Visani, che nel 2009 aveva anche ricoperto la carica di assessore al bilancio e che di recente aveva pensato di candidarsi alle primarie da sindaco (decisione poi rientrata), sarà espulso dal Pd: «La giustizia faccia il suo corso e colpisca duramente chi si macchia di reati così spregevoli» è stato il commento del segretario dell’Unione territoriale imolese dei democratici, Marco Raccagna.

La storia:

Un’indagine lampo, partita da una lettera ricevuta il 25 gennaio scorso da un imprenditore della zona. Un foglio in formato A4, dattiloscritto, pieno di minacce e di accuse diffamatorie su presunti illeciti commessi nella gestione dell’azienda.