|

Le foto delle cadute più buffe di Sochi

Non c’è sport invernale che non si risolva nello sfidare l’equilibrio cercando di dare il massimo su una superficie infida e sfuggente, come può essere quelle di un manto nevoso o di una lastra di ghiaccio. Naturale quindi che, diversamente da altre discipline sportive, negli sport invernali gli atleti trovino il limite proprio nella capacità di rimanere in piedi o in pista e che quindi le cadute diventino parte della pratica sportiva per tutti e particolarmente frequenti nelle competizioni nelle quali gli atleti si spingono al limite. A Sochi se ne sono già viste parecchie, quelle di seguito appartengono a una serie pubblicata da HuffingtonPost, ma non ne mancheranno altre da qui alla fine dei giochi.