La bufala del fantasma di Andreotti a Montecitorio

di Valentina Spotti | 13/02/2014

Sui social starebbe impazzando una foto, scattata a Montecitorio, che vede il Premier Letta intento a pronunciare un discorso ai parlamentari, con il ministro dell’Interno Angelino Alfano che siede alla sua destra. Alle spalle del presidente del Consiglio, tuttavia, si noterebbe una strana «presenza», che la foto si premura addirittura di segnalare con un circolo rosso: il volto inconfondibile di Giulio Andreotti formato fantasma. La fonte originale di questa colossale bufala è, ancora una volta, il Corriere del Mattino, blog satirico e ideatore di notizie dichiaratamente false che già in passato ha messo a segno qualche «colpo» (come ad esempio la falsa notizia sul suicidio di Michele Misseri).

fantasma montecitorio 2

UNA BUFALA FOTOGRAFICA – Anche in questo caso, quindi, si tratta di una notizia palesemente falsa: l’articolo originale spiega che la foto è stata resa pubblica «da un giornalista che ha preferito mantenere l’anonimato» e parla della «presenza» come quella di un «parlamentare deceduto da poco» che «da maggio 2013» [Giulio Andreotti è morto il 6 maggio scorso, NdR] starebbe portando scompiglio alla Camera:

Non sarebbe la prima volta che all’interno dei corridoi di Montecitorio, vengono segnalati strani fenomeni, tra cui rumori improvvisi e voci all’interno di uffici che risultano poi essere vuoti. Molti deputati giurano, inoltre, di aver ascoltato una strana musica, che sembrava provenire da una radio, ma non sono mai riusciti a capire da dove provenisse il suono

 

LEGGI ANCHE: Le Iene, i furbetti del comune di Roma e gli insulti a Ignazio Marino

 

LA FOTO ORIGINALE – Per chi cercasse la conferma definitiva del fatto che a Montecitorio non ci sia proprio nessun fantasma, tanto meno quello di Andreotti, basta osservare una foto dello stesso set, scattata dal fotografo Andreas Solaro per l’agenzia AFP il 29 aprile 2013 (quindi addirittura prima del trapasso di Andreotti) durante il suo primo discorso in Parlamento. Nessun fantasma, come si può notare.

Foto: Andreas Solaro/AFP/Getty Images
Foto: Andreas Solaro/AFP/Getty Images