|

La stella più vecchia dell’Universo che ci racconta il Big Bang

L’ha scoperta un gruppo di astronomi della Australian National University e, secondo i loro calcoli, sarebbe la stella più anziana dell’Universo, il cui studio potrebbe sconvolgere tutto quello che credevamo di sapere a proposito del Big Bang.

stella più vecchia universo

LA STELLA CHE HA VISTO IL BIG BANG – La stella si trova a circa 6.000 anni luce dalla Terra e sarebbe vecchia 13.6 miliardi di anni. Questo, spiega l’Independent, significa che si sarebbe formata pochi milioni di anni dopo il Big Bang, che gli scienziati stimano abbia avuto luogo 13.8 miliardi di anni fa. La scoperta di questo astro, che si trova fuori dalla nostra galassia, è stata più che un caso fortuito: secondo Stefan Keller, leader del team di ricercatori, ci sarebbe stata soltanto una possibilità su 60 milioni di scovarla. «Quello che stiamo vedendo ora – ha spiegato Keller a Reuters – È l’origine di tutta la materia intorno a noi, tutto quello che ci serve per sopravvivere. Ora siamo in grado di mettere al giusto posto un nuovo pezzo del puzzle».

 

LEGGI ANCHE: Il meteorite che si schianta su Marte

 

MATERIALE FERROSO – Per il momento, la stella risponde al nome di SMSS J 031300.36-670839.3 e si pensa che abbia avuto la sua origine da una sorta di «supernova primordiale». A stabilire con relativa certezza la sua età è stata l’analisi della sua composizione. La stella, infatti, contiene materiali ferrosi, originatisi appunto da una supernova: «Il livello di ferro nell’Universo aumenta con ogni nuova generazione di stelle – ha spiegato ancora Keller – Possiamo usarlo come una specie di orologio per determinarne l’età: in questa stella il ferro compare in misura nettamente minore che in tutte le altre stelle conosciute. Quindi deve essere per forza più vecchia».