|

La bufala della foto di Laura Boldrini ragazza Coccodè

Non si placano sul web gli sfottò e gli insulti rivolti al presidente della Camera Laura Boldrini. L’ultima trovata del popolo della rete ostile alla terza carica dello Stato riguarda un fotomontaggio che colloca la Boldrini in abiti succinti tra le ragazze Coccodè del programma anni ’80 Indietro tutta in onda su Raidue. L’immagine è ovviamente una bufala, ma è rimbalzata in rete di profilo in profilo innescando una lunga serie di commenti offensivi, proprio come già capitato con il precedente video virale della presidente della Camera in auto con un attivista 5 Stelle.

 

laura boldrini ragazze coccodè 2

 

«UNA VELINA NATA…» – Stavolta tutto è partito da un blog vicino al Popolo Viola (6viola) che il 7 febbraio ha pubblicato un post dal titolo «Bei tempi delle ragazze coccodé» rilanciando l’immagine postata su Facebook dal militante grillino Sebastiano Palmiero che ritrae la Boldrini in seminuda in compagnia di altre 12 ragazze Coccodè. In verità qualcuno, nei commenti, si mostra scettico fin da subito chiedendosi se la foto fosse autentica, ma diversi utenti non perdono tempo ad animare l’inutile polemica. «Fa la moralista», scrive qualcuno riferendosi ovviamente alla terza carica dello Stato. «Una velina nata…», ironizza qualche altro. E ancora: «Strappiamo la tessera elettorale». Parole poco gradite, giungono però anche da altri profili che hanno successivamente ripreso l’immagine taroccata.

CI CASCA ANCHE NIK IL NERO – E se poi alla bufala crede anche Nik Ilnero, allora la cosa diventa davvero tutta da ridere. Nei commenti arrivano tante di quelle accuse al gruppo di comunicazione del Movimento 5 Stelle, che il buon Nik si schernisce come di solito succede in queste occasioni, ovvero arrampicandosi su specchi virtuali:

LAURA BOLDRINI RAGAZZA COCCODè

 Clicca per leggere come hanno risposto a Nik il Nero:

 

LA TRASMISSIONE – La scelta del programma cui fare riferimento per lo sfottò e del gruppo di vallette al quale aggiunagere anche la Boldrini non è causale. Alla fine degli anni ’80 l’attuale presidente della Camera fu assistente alla produzione di Cocco. Una collaborazione che ha già generato polemiche lo scorso settembre. Valerio Staffelli, inviato di Striscia la Notizia, pensò anche di consegnare un tapiro alla Boldrini a margine del Festival del Diritto di Piacenza. «Non pensa che la sua battaglia per i diritti e l’immagine della donna sia poco coerente con il suo lavoro a Cocco?», fu chiesto alla rappresentante di Sel. E lei: «Nulla di grave, nulla di incoerente».

(Fonte foto: Facebook)