«Fiat è sotto osservazione per un possibile downgrade»

di Maghdi Abo Abia | 07/01/2014

Moody’s ha messo Fiat sotto osservazione per un possibile downgrade dal rating attuale Ba3 in seguito all’acquisizione di Chrysler. L’agenzia ha spiegato che l’operazione «indebolirà materialmente» la posizione di liquidità del Lingotto che a questo punto rischia il declassamento.

 

LEGGI ANCHE: Le sofferenze bancarie esploderanno nel 2014

 

LA SPIEGAZIONE DI MOODY’S – Il Corriere della Sera riporta la voce del capo analista di Moody’s, Falk Frey, che ha aggiunto: «Poniamo i rating di Fiat sotto osservazione per un downgrade perchè l’annuncio dell’acquisizione indebolirà in misura sensibile la liquidità di Fiat in un momento in cui la compagnia ha ancora un free cash flow negativo. Detto questo riteniamo che il gruppo sia in grado di far fronte alle proprie esigenze di cassa nel 2014». Moody’s ha posto sotto revisione per un eventuale declassamento anche il debito emesso dalle controllate Usa e canadesi del Lingotto: Fiat Finance and Trade Ltd SA, Fiat Finance North America Inc., Fiat Finance Canada Ltd, quest’ultima valutata B1.

(Credits immagine ANSA /Tonino Di Marco /)

TAG: Fiat