Quelli che vogliono mettere la statua di Satana vicino ai dieci comandamenti

di Redazione | 07/01/2014

In Oklahoma di fronte al parlamento c’è una riproduzione in pietra dei 10 comandamenti e i satanisti ora propongono di metterci anche una statua di Satana, in nome della par condicio.

 

IL BOZZETTO SATANISTA – Dovrebbe essere alta un paio di metri la statua di Satana che quelli del Satani Temple. un gruppo di New York, vorrebbe piazzare di fronte all’edificio che ospita parlamento e governo dell’Oklahoma accanto alle pietre con i dieci comandamenti scolpiti che sono stata poste proprio lì nel 2012.

SATANA PER TUTTI – La statua rappresenta Satana nei panni del Bafometto, dotato cioè di testa di capra, corna, ali e una lunga barba. Un Bafometto seduto su un trono satanico e in compagnia di un paio di bambini sorridenti, che: «… è stato disegnato per riflettere la visione dei satanisti di Oklahoma City e oltre», ha spiegato il portavoce del gruppo Lucien Greaves, che ha continuato spiegando: «La statua avrà anche la funzione di seduta, una sedia sulla quale persone di ogni età potranno sedere in braccio a Satana in contemplazione o in cerca d’ispirazione.»

NON SOLO I COMANDAMENTI – Secondo il gruppo è stata proprio la decisione del parlamento dell’Oklahoma d’autorizzare la messa in opera con denaro privato di un monumento in uno spazio pubblico, ad aprire la strada all’istallazione della statua di Satana. Decisione che peraltro era stata contestata da numerose associazioni e che ora dovrà passare al vaglio dei giudici, che dovranno tenere presente che oltre ai cristiani e ai satanisti ci sono numerosi altri gruppi e culti che guardano con interesse alla possibilità. Iniziative alla quali l’Oklahoma Capitol Preservation Commission ha di recente messo in atto una moratoria che blocca tutte le richieste del genere, ma i dieci comandamenti non li hanno rimossi. Si possono continuare a inoltrare richieste, ma saranno esaminate solo una volta che si saprà come finisce lo scontro giudiziario sui dieci comandamenti.

QUELLI TOLLERANTI – In ogni caso è difficile che la statua di Satana possa avere il via libera, l’Oklahoma è uno degli stati americani dove conservatori e bigotti sono più forti, il repubblicano Don Armes ha spiegato bene i termini della questione: «Penso che dobbiamo essere tolleranti verso le persone che la pensano in maniera diversa da noi, ma questo è l’Oklahoma e questa non passerà», ha spiegato a proposito della statua di Satana. Tolleranti sì, ma non Oklahoma»- Per i suoi colleghi meno tolleranti, come un altro repubblicano, Earl Sears, si tratta solo di «un insulto alla brave gente dello stato.»

 

TAG: satana