Paola Pinna: l’onorevole che si arrabbia con Grillo per la Sardegna

di Redazione | 06/01/2014

“La Sardegna non era pronta? E chi mai e’ stato pronto? Sarebbe bastato poco per esaudire le richieste d’aiuto di vari attivisti e parlamentari”. La parlamentare sarda del M5S Paola Pinna e’ polemica sul no di Grillo all’uso del simbolo per le elezioni regionali in Sardegna anche su quando dichiarato dalla collega Emanuela Corda. “O non interessa la Sardegna, come non e’ mai interessa a nessuno se non per trascorrerci le vacanze, o e’ il periodo che e’ poco indicato (europee in vista)”.

PAOLA PINNA CONTRO BEPPE GRILLO
– “Chi fara’ la ‘rivoluzione culturale’?”, aggiunge Pinna su Fb. “Gli attivisti delusi? A questo punto non rimane che capire chi potra’ e vorra’ raccogliere le istanze del M5S”. A poche ore dalla scadenza del termine (le 20 di oggi) per la presentazione dei simboli in Corte d’appello a Cagliari, sembra sfumare anche l’ipotesi che gli attivisti del Movimento concorrano con un altro contrassegno, per non disperdere i voti del loro elettorato in Sardegna. E il senatore Roberto Cotti, sempre su Fb, e’ lapidario su possibili alleanze: “A tutti gli amici che mi stanno telefonando in queste ore (soprattutto del centrosinistra) per dirmi: ‘Dato che voi non vi presentate, perche’ non appoggiare la candidatura di tale lista o di tale persona?’. Non sprecate tempo e telefonate!”.

(Credits immagine: ANSA/MAURIZIO DEGL’ INNOCENTI)