Il nuovo attentato a Volgograd

di Redazione | 30/12/2013

Nuova attentato a Volgograd, nel sud della Russia: almeno 10 persone sarebbero morte stamattina in un’esplosione a bordo di un filobus.

ATTENTATO A VOLGOGRAD – La notizia è stata data dall’agenzia di stampa Interfax, che citava fonti del ministero della Giustizia. Il bilancio preliminare è stato confermato ai media dal portavoce del comitato d’inchiesta russo Vladimir Markine e dal ministero dell’Interno. Una fonte del comitato d’inchiesta della regione di Volgograd ha detto che si  è trattato di un “attentato”. Solo ieri un attacco suicida nella stazione ferroviaria di Volgograd ha causato, secondo l’ultimo bilancio, almeno 17 morti. Le foto Lapresse del primo attentato a Volgograd di ieri:

L’INCHIESTA SULL’ATTENTATO – Un’inchiesta per “attentato terroristico” è stata aperta in seguito all’esplosione all’interno di un filobus che stamattina ha fatto almeno 10 morti a Volgograd, nel sudovest della Russia, teatro solo ieri di un altro attentato in cui sono morte almeno 17 persone. “Un’inchiesta è stata aperta per attentato terroristico e traffico d’armi”, afferma ai media russi Vladimir Markine, portavoce del Comitato d’inchiesta, organismo preposto alle investigazioni in Russia. Il video dell’attentato a Volgograd da LiveLeaks:

 LA SITUAZIONE DELLA RUSSIA – Scrive oggi il Guardian che l’esplosione si è verificata il giorno dopo che un attentatore suicida ha ucciso almeno 17 persone nella stazione ferroviaria principale della città e a 40 giorni dalle Olimpiadi invernali che si terranno a Sochi nel Mar Nero. La tv di Stato ha mostrato riprese disturbate che mostravano i resti sventrati del filobus blu e bianco, con il tetto spazzato via e detriti sparsi intorno alla strada. Gli investigatori hanno parlato esplicitamente di atto terroristico.

LA SITUAZIONE GEOPOLITICA – I due attacchi consecutivi hanno dimostrato la vulnerabilità della Russia nei confronti degli attacchi suicidi, e contribuiranno a ravvivare i timori di un’escalation di violenza programmata dal terrorismo prima delle Olimpiadi di Sochi, che inizieranno il 7 febbraio a circa 430 miglia a sud ovest di Volgograd. I Giochi Sochi sono un progetto di prestigio importante per il presidente Vladimir Putin. Gli insorti che vogliono ritagliarsi uno Stato islamico nella Russia meridionale hanno esortato i militanti in un video pubblicato on-line nel mese di luglio a usare “la massima forza”. Non c’è stata però una rivendicazione immediata di responsabilità per il primo degli attacchi. Le autorità hanno detto 37 persone sono state ricoverate in ospedale dopo l’attacco di domenica e 23 sono i feriti per il secondo attentato.