Milan-Roma (2-2): goal, azioni e commenti

di Maghdi Abo Abia | 16/12/2013

MILAN-ROMA, DELUSO ANCHE GARCIA – Rudi Garcia, tecnico della Roma, non riesce a vedere il bicchiere mezzo pieno anche se il risultato lo soddisfa: «abbiamo pareggiato a Milano e ci sta ma certo c’è delusione perché siamo andati in vantaggio due volte. Ci è mancata la difesa anche per merito loro ma potevamo fare di più specie quando eravamo in vantaggio, oltre ad un po’ di carattere quando eravamo davanti. Loro nel secondo tempo hanno iniziato a far girare bene la palla scappando al nostro pressing alto ma io sono convinto che si poteva fare di più. Siamo imbattuti ed è un buon punto in trasferta a Milano. Va bene così ma non si può essere contenti. Ora dobbiamo vincere in casa con il Catania per preparare la ripresa ma non dimentichiamo che il Milan è una grande squadra arrivata agli ottavi di Champions. Abbiamo sfruttato delle buone giocate in attacco ma si può fare di più. E non dobbiamo guardare la classifica, né davanti né dietro».

milan-roma (39)

MILAN-ROMA, LA DELUSIONE DI ALLEGRI – Massimiliano Allegri, intervistato da Sky, appare a dir poco deluso: «È stata una bella partita per gli spettatori ma non per noi. La squadra nel secondo tempo ha avuto una bella reazione ma il primo tempo non è stato soddisfacente. Sull’1-1 potevamo fare meglio ma sbagliavamo tatticamente». Parlando di Balotelli, Allegri non sembra soddisfatto. Ha ricordato che con la presenza di Matri il giocatore ha avuto più spazio. Il tecnico ha poi esaltato la sponda per Muntari ma ha ricordato l’errore davanti a De Sanctis che si è riverberato poi con una rimessa laterale in difesa negli ultimi secondi. Per quanto riguarda la difesa, Allegri non fa complimenti ma si limita a dire che gli elementi sono validi e che i problemi in difesa dipendono da un atteggiamento complessivo. Ultimo accenno sull’espulsione di Allegri che salterà il derby con Montolivo, ammonito per proteste, con il tecnico che non ne vuole parlare.

milan-roma (38)

MILAN-ROMA, IL PARI DI MUNTARI – E per finire, ecco il goal di Sulley Muntari che sfrutta una sponda di Balotelli su cross di Kakà con il numero quattro che buca De Sanctis ed esce a fine partita tra gli applausi.

MILAN-ROMA, IL RIGORE DI STROOTMAN – Il video del nuovo vantaggio della Roma con Strootman che realizza il rigore assegnato per un fallo di Gabriel franato su Gervinho entrato in area dal limite destro.

MILAN-ROMA, IL GOAL DELL’1-1 DI ZAPATA – Questo invece è il gol del primo pareggio del Milan con Zapata che colpisce di testa da calcio d’angolo mandando la palla sul ginocchio, con la sfera che acquista uno strano effetto bucando De Sanctis che parlava di un tocco di mano.


MILAN-ROMA, IL PRIMO GOAL DI MATTIA DESTRO – Vi presentiamo il video del primo goal della Roma ad opera di Mattia Destro che raccoglie da Strootman e buca Abbiati, uscito malamente.

MILAN-ROMA, UN PARI CHE NON SERVE A NESSUNO – La Roma in extremis va vicinissima al gol vittoria con Gervinho che manda di poco al lato destro della porta difesa da Gabriel. Dopo questo tiro si chiude la partita con un pari che davvero non serve a nessuno. Il Milan va a 19 punti, andando a +6 sulla retrocessione mentre la Roma va 39 punti, ed il Napoli si avvicina. Peccato perché la partita è stata combattuta ma non si vincono i titoli con le partite divertenti. Per la Roma non c’è stato alcun insufficiente ma è mancata la voglia di chiuderla mentre per il Milan bravi tutti a parte Balotelli. Un top player come dovrebbe essere lui al momento chiave deve lasciare il segno ed il 45 non l’ha fatto.

milan-roma (37)

MILAN-ROMA, BALOTELLI SI MANGIA IL GOAL VITTORIA – La Roma dopo l’intervento di Gabriel diventa monumentale con Strootman che prende il palo esterno con la palla sporcata da De Jong. Ma è il Milan a sprecare il match point con Balotelli che prima si libera del marcatore e poi, solo davanti a De Sanctis, spara fuori. Se l’è mangiato.

milan-roma (36)

MILAN-ROMA, GABRIEL È UN PROBLEMA – Magari Gabriel diventerà il più forte portiere del mondo ma oggi non sembra degno della Serie A. Lo dimostra l’uscita sciagurata su Florenzi, con il portiere che prende Emanuelson che aveva prodotto una chiusura eccellente sul romanista. L’olandese esce per Zaccardo mentre il Milan dovrebbe dare fiato a quelle voci che vengono dal Regno Unito che vorrebbero la società rossonera interessata al numero uno del Celtic Fraser Forster. Perché ad oggi Gabriel non è il futuro del Milan.

milan-roma (35)

MILAN-ROMA, RIGORE PER IL MILAN? – San Siro esplode dopo un tocco dubbio di Burdisso in area ma la palla sembra finisca sul petto del giocatore argentino. La Roma però sembra nervosa mentre il Milan, in trance agonistica, continua a spingere. Il risultato è che fioccano le ammonizioni che colpiscono Strootman (diffidato e salterà anche lui Catania) e Balotelli (salvo per il derby). I giallorossi appaiono però in difficoltà con questa pressione, e questo è un segnale per il futuro, mentre il Milan paga la mancanza di lucidità e la foga di buttarsi in avanti senza troppo costrutto.

milan-roma (34)

MILAN-ROMA, ENTRA FLORENZI – Garcia toglie Ljajic per Florenzi, nella speranza di dare nuovo peso all’attacco della Roma. I giallorossi però possono accusare solo sé stessi di questo pareggio. Gli ospiti hanno avuto la partita in mano per lunghi tratti ma non hanno avuto la forza di chiuderla. Certo, il Milan ha fatto il suo ma i rossoneri sono pervenuti al pareggio solo per merito di una Roma che ha lasciato spazi. Maicon e Dodò appaiono poi troppo stanchi, tanto che Garcia ha chiesto loro di spingere meno per chiudere gli spazi.

milan-roma (33)

MILAN-ROMA, GOAL DI MUNTARI – Il Milan pareggia con Muntari. Il giocatore ghanese raccoglie un passaggio di Balotelli, rimasto questa volta in piedi, che a sua volta ha ricevuto una palla da un Kakà indiavolato dopo l’ammonizione. Il Milan trova il pari in un San Siro in estasi e con la Roma che appare stordita dal cazzotto. Allegri intanto nel tentativo di dare carica alla squadra è stato espulso mentre il Milan ha deciso di buttare il cuore oltre l’ostacolo.

milan-roma (32)

MILAN-ROMA, AMMONITI KAKÀ E MONTOLIVO – Il Milan è nervoso. Lo dimostra la doppia ammonizione inflitta a Kakà, ritenuto colpevole di un fallo da tergo ai danni di un giocatore giallorosso, e di Montolivo, intervenuto da capitano per difendere il compagno beccandosi a sua volta un giallo pesantissimo. Montolivo era diffidato e quindi non giocherà il derby. Piove sul bagnato in casa rossonera. Va bene il cuore ma ci vuole anche un po’ di testa e la prossima settimana il Milan dovrà fare i conti con l’assenza del Capitano.

milan-roma (31)

MILAN-ROMA, RIGORE PER IL MILAN? – San Siro protesta per un fallo di Dodò su Kakà, con il numero 3 giallorosso che abbatte da dietro il 22 rossonero. Balotelli recupera la palla ed incrocia con un tiro che si spegne sul fondo ma per l’arbitro Rocchi è un normale fallo di gioco. Da notare come i rossoneri non abbiano protestato più di tanto per il fallo, con il difensore che si è fatto superare dal rossonero.

milan-roma (30)

MILAN-ROMA, ENTRA FRANCESCO TOTTI – Il Capitano torna in campo dopo due mesi d’attesa. Esce Mattia Destro, entra Francesco Totti. Destro ha manifestato la sua incapacità al momento di giocare per 90 minuti lasciando spazio al Capitano che, a sua volta, non ha una partita nelle gambe. Ed intanto nel Milan è entrato Alessandro Matri al posto di Poli. Allegri le prova tutte ma lascia ancora Pazzini in panchina. Probabilmente sarà il secondo cambio, al posto di Balotelli. E Kakà nel frattempo sembra svanito nel nulla.

MILAN-ROMA, ROMA ANCORA VICINA AL GOAL – L’abbiamo detto in precedenza. La Roma ora può aspettare per poi attaccare di rimessa. E la squadra di Garcia è arrivata vicina al terzo gol grazie a Ljajic che raccoglie sulla destra e chiude per Gervinho che entra centrale per poi essere bloccato proprio al momento del tiro da Emanuelson. Segno che la Roma sa cosa fare, a differenza del Milan che al momento cerca varchi girando intorno alla difesa. E si avvicina il momento di Totti, con Destro che appare davvero stanco.

milan-roma (29)

MILAN-ROMA, MILAN IN AVANTI – I rossoneri senza più niente da perdere si lanciano all’attacco della porta difesa da De Sanctis ma ovviamente questo atteggiamento porta all’apertura di spazi che vengono sfruttati dalla Roma anche se al momento la squadra allenata da Garcia non ha alcun interesse a sbilanciarsi. Lo dimostra l’atteggiamento giallorosso, con Destro unico ariete e Gervinho e Ljajic scalati all’indietro. Ora è il momento dei campioni, ma Balotelli sembra ancora un ectoplasma ed anzi rischia grosso per un fallo su Benatia nell’area della Roma, evidentemente nel tentativo di prendersi un rigore. Il 45 senza contatti non sembra in grado di giocare.

milan-roma (28)

MILAN-ROMA, RIGORE PER LA ROMA – La Roma va in vantaggio con Strootman su rigore. Calcio di rigore è stato assegnato per un fallo ingenuo di Gabriel che ha sbagliato completamente l’uscita su Gervinho che aveva provato l’ingresso in area dalla destra. L’arbitro Rocchi ha ammonito il portiere ma al Milan è andata bene. Se il giocatore della Roma non fosse stato così defilato, la partita di Gabriel sarebbe durata quattro minuti scarsi.

milan-roma (27)

MILAN-ROMA, TOTTI ANCORA IN PANCHINA – Francesco Totti non entra ancora a differenza del portiere di riserva del Milan Gabriel chiamato in causa dopo un attacco di stomaco che ha costretto Abbiati ad alzare bandiera bianca. Il Milan quindi dovrà fare i conti con una defezione forse importante. Per il resto non cambia nulla nelle due squadre.

milan-roma (25)

MILAN-ROMA, FINE PRIMO TEMPO – Il primo tempo di fatto si è concluso con l’infortunio di Castan anche se i giallorossi ci hanno provato fino alla fine con Dodò, Ljajic e Bradley. La Roma si è mostrata più solida e più squadra ed ai punti meriterebbe il vantaggio. Il Milan invece attacca con il cuore ed i protagonisti sono Kakà, Zapata ed Emanuelson. Insufficiente Balotelli ed a confermarlo la sufficienza con cui non chiude un triangolo con Kakà, tanto che Maicon chiude senza problemi.

milan-roma (24)

MILAN-ROMA, FUORI CASTAN, DENTRO BURDISSO – La Roma negli ultimi minuti sta lasciando soli Benatia e Castan mentre Maicon e Dodò salgono a premere sulla difesa rossonera. Il Milan quindi arretra il proprio baricentro per poi partire in velocità ma non è Balotelli a scattare ma Kakà che appare più voglioso e desideroso di combattere. Lo dimostra il fallo su Castan, intervento che costa l’uscita dal campo del giocatore sostituito da Burdisso. Balotelli invece ha cercato il contatto fisico ma al momento appare più un elemento spaesato anche perché non a suo agio nella chiusura in difesa. Sarebbe bello vedere Pazzini al suo posto nel secondo tempo. 

milan-roma (23)

MILAN-ROMA, UNA PARTITA ESALTANTE – Dopo il gol del pareggio del Milan la partita è diventata divertente e combattuta. Da notare come ora sia il momento dei soldati e non delle stelle. Per la Roma brillano Dodò, Maicon e Castan mentre per il Milan è Zapata, insieme ad Emanuelson e Bonera, a dare spettacolo, mentre Balotelli, Kakà, Gervinho e Ljajic si sono presi una pausa di qualche minuto. Le squadre si sono già allungate e mancano ancora 55 minuti. Il secondo tempo sarà sicuramente divertente.

milan-roma (22)

MILAN-ROMA, GOAL FANTASMA PER LA ROMA? – I giallorossi dopo un minuto vanno vicino al gol. Anzi. Bradley raccoglie una palla proveniente da Gervinho ma è alta quel tanto che basta per impedire all’americano di appoggiarla in rete a porta vuota. La palla quindi, completamente svirgolata, sta per entrare in area per poi rimbalzare sulla linea ed essere respinta da Bonera. I romanisti gridano al gol ma dalla ripresa delle telecamere appare evidente che la palla rimbalzi proprio sulla linea. Passa meno di un minuto ed è Gervinho a rischiare di trovare il gol del vantaggio con Zapata che interviene provvidenzialmente.

milan-roma (21)

MILAN-ROMA, PAREGGIO DEL MILAN – Il Milan pareggia con Zapata da calcio d’angolo. La difesa della Roma ha lasciato il numero 17 solo con Benatia che si è preoccupato di guardare Bonera. C’è da dire che il colombiano ha rischiato di mandarla fuori, spingendola di testa sul suo ginocchio con la palla che solo così entra in rete con De Sanctis che si lamentava per un tocco di mano in realtà inesistente.

milan-roma (20)

MILAN-ROMA, LA VOGLIA DI MATTIA DESTRO – Dopo sei mesi di stop, Mattia Destro dimostra di voler conquistare l’attacco della Roma senza tirare indietro la gamba. Ne sa qualcosa Muntari che si piglia una scarpata involontaria sul fianco, come stabilito dall’arbitro Rocchi. Il contraltare nel Milan è rappresentato da Balotelli arretrato in difesa ed autore finora di una svirgolata in calcio d’angolo. Intanto Garcia continua ad incitare i suoi ragazzi riservando le sue attenzioni in particolar modo su Gervinho che con le sue accelerazioni sta facendo girare la testa a Bonera che comunque d’esperienza non si fa sopraffare.

milan-roma (19)

MILAN-ROMA, UNA ROMA SONTUOSA – Se il Milan prova ad attaccare passando dagli esterni, ci pensano Maicon, Strootman e Dodò a chiudere le iniziative della squadra guidata da Allegri. A centrocampo c’è Bradley che recupera palloni in quantità industriale per far ripartire Strootman e Gervinho in velocità, il tutto nella passività della difesa rossonera con Bonera unico baluardo che cerca, non riuscendosi, a difendere Abbiati, con De Jong e Montolivo incapace di piazzare una palla alla giusta misura. Servirebbe più fiducia in Poli, il miglior centrocampista rossonero.

milan-roma (18)

MILAN-ROMA, UN MILAN SGONFIO – Il gol del vantaggio ha creato al Milan più problemi di quanti non ne avesse ad inizio partita. L’unico a dimostrare un po’ di talento è Kakà che prova accelerazioni subito mortificate dai centrocampisti giallorossi. Se anche Kakà deve pensare a prodursi in giochetti come il posizionamento della palla prima del calcio d’angolo è segno che qualcosa non va. Finora Balotelli combatte fisicamente ma non è pericoloso. Gli altri poco-niente, con Montolivo intermittente. La Roma invece vola sulle ali dell’entusiasmo ed ora è Gervinho a spaventare Zapata e Bonera.

milan-roma (17)

MILAN-ROMA, GOAL DI DESTRO – Mattia Destro porta la Roma in vantaggio su assist di Strootman. L’olandese s’invola sulla destra superando la difesa del Milan che si dimentica di Destro che riceve la palla e da solo in scivolata infila Abbiati. Vantaggio meritato con la Roma partita per cercare il gol del vantaggio. Ora il Milan deve fare attenzione a non scoprirsi per far partire la Roma in contropiede.

milan-roma (16)

MILAN-ROMA, AMMONITO DE ROSSI – Daniele De Rossi si prende un giallo dopo aver atterrato Emanuelson in accelerazione sulla sinistra. Il numero 16 incassa l’ammonizione sconsolato anche perché dovrà rinunciare alla prossima partita con il Catania. Sicuramente Garcia non si preoccupa perché così potrà avere il suo centrocampista contro la Juventus dopo la pausa natalizia. Peraltro tra i diffidati giallorossi ci sono anche Strootman e Ljajic.

milan-roma (15)

MILAN-ROMA, UN TIRO CIASCUNO – In meno di un minuto sono arrivati i primi tiri in porta della partita. Apre la Roma con Gervinho che sfrutta un buco della difesa con un tiro fiacco e centrale bloccato senza problemi da Abbiati. Poi è toccato al Milan con Balotelli che si prende una punizione dopo un contrasto con Benatia, con il giocatore del Milan che tira da 30 metri con la palla che viene presa da De Sanctis.

milan-roma (14)

MILAN-ROMA, BALOTELLI DI SPONDA – Il Milan cerca di rispondere ripartendo in velocità ma mentre Kakà cerca di guadagnarsi lo spazio, Balotelli invece va più con il fisico, con Castan che fa subito capire al numero 45 che la serata sarà molto difficile. La Roma continua nel suo tentativo di guadagnare metri con il Milan che gioca a fisarmonica. La partita sembra molto intensa. Bisognerà capire fino a quanto durerà.

milan-roma (13)

MILAN-ROMA, LA ROMA PARTE FORTE – I giallorossi, oggi in tenuta bianca, partono molto forte cercando di premere il Milan nella sua metà campo. I rossoneri, di contro, puntano a bloccare il centrocampo e la difesa per poi partire in velocità, approfittando del talento del trio Montolivo, Kakà, Balotelli.

milan-roma (12)

MILAN-ROMA, LE FORMAZIONI – Presentate le formazioni delle due squadre. Nessuna novità per la Roma mentre il Milan scende in campo con il 4-3-2-1 con Montolivo al fianco di Kakà dietro Balotelli.

milan-roma (10) milan-roma (11)

MILAN ROMA, STREAMING

MILAN-ROMA, LA PRESENTAZIONE – La Roma chiede spazio al Milan per continuare l’inseguimento della Juventus capolista ma la squadra di Allegri deve per forza macinare punti per allontanarsi dalla zona retrocessione, incredibilmente distante solo cinque punti. Questo è Milan-Roma, posticipo della sedicesima giornata di serie A.

milan-roma streaming

MILAN-ROMA, I PATIMENTI ROSSONERI – Parlando della squadra di casa, il Milan è chiamato ad incassare i tre punti. A Milanello si è visto pure Silvio Berlusconi, in compagnia del fido Dudù, nel tentativo di svegliare una squadra apparsa inadeguata a più livelli e passata agli ottavi di Champions League più per demeriti degli altri che per talento proprio. Il proprietario del Milan ha chiesto a Balotelli di giocare più vicino alla porta difesa da De Sanctis ma l’assetto tattico studiato da Allegri con una sola punta fa invece credere che il Milan cercherà di evitare l’assalto dei giocatori di Garcia. Unica certezza il ritorno di Montolivo dopo l’espulsione rimediata in Champions League per un brutto fallo sull’ex Juventus Poulsen.

MILAN-ROMA, UNA ROMA CARICA E CONCENTRATA – La Roma arriva a Milano concentrata e desiderosa di portare a casa tre punti pesanti che da un lato condannerebbero il Milan ad una stagione anonima e dall’altro rappresenterebbero la spinta giusta per combattere la Juventus. Garcia ha stupito decidendo di lasciare fuori Totti, tornato a disposizione, e Florenzi. In campo al loro posto Destro e Ljajic al fianco dell’inamovibile Gervino. A centrocampo, vista l’assenza di Pjanic, giocherà Bradley. Confermata la linea di difesa con Dodò che giocherà ancora al posto dell’infortunato Balzaretti. La forza di questa Roma è rappresentata sicuramente dalla compattezza del gruppo. Adriano Galliani ha parlato di probabili scambi e cessioni in ottica di una stagione non esaltante. Una cosa che non accadrebbe mai dalle parti di Trigoria, con una squadra ormai solida guidata da un allenatore che sa cosa può ottenere dai suoi ragazzi.

MILAN-ROMA, LE FORMAZIONI – Queste quindi sono le formazioni di Milan-Roma. I rossoneri scendono in campo con il 4-4-1-1. In porta giocherà Abbiati, in difesa ci saranno De Sciglio, Bonera, Zapata ed Emanuelson. A centrocampo spazio a Poli, Montolivo, De Jong e Muntari, con Kakà dietro l’unica punta Balotelli. La Roma invece scende in campo con il suo 4-3-3 d’ordinanza. In porta De Sanctis, in difesa spazio a Maicon, Benatia, Castan e Dodò. A centrocampo via al terzetto Bradley, De Rossi e Strootman mentre in attacco, come detto, Ljajic e Destro affiancheranno l’inamovibile Gervinho.

TAG: Milan-Roma