Antonio Razzi ha rischiato di essere preso a schiaffi dall’ex pugile “Tonino il Pesante”

di Redazione | 21/09/2015

antonio razzi

Antonio Razzi ne ha combinata un’altra delle sue. Dopo aver eroicamente evitato che la Corea sganciasse la bomba atomica, ha trovato un momento libero per partecipare al convegno del coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano, insieme a Mauro Febbo, Paolo Gatti e Fabrizio Di Stefano. Una scelta intelligente quella di presenziare al vertice di Lanciano, meno furba l’idea di dire ai lancianesi:

“Ma io su Lanciano non mi voglio pronunciare, che ne so io di Lanciano, non so manco dove sta: per venirci ho dovuto mettere il navigatore”

Non l’ha presa bene un ex pugile presente in platea, tale Tonino, detto “Il Pesante” , non per il carattere quanto piuttosto per la corporatura. A riportare la notizia è Lilli Mandara, giornalista abbruzzese, sul suo blog “Maperò”, dove racconta:

Ecco, una frase così farebbe imbufalire chiunque a qualsiasi latitudine. Poi detta da Razzi, e detta a Lanciano e ai lancianesi, è stato un apriti cielo. E qualcosa di più: un simpatizzante di Forza Italia, tale Tonino detto il Pesante per la corporatura e non per altro, ex pugile, si è avventato contro il senatore e avrebbe sicuramente menato le mani se non lo avessero fermato.