Amber Heard, l’ex moglie di Johnny Depp picchiava la sua ex moglie Tasya Von Ree

di Redazione | 07/06/2016

Amber Heard picchiava l'ex moglie Tasya Van Ree

AMBER HEARD PICCHIAVA LA SUA EX? –

Nel 2009 Amber Heard fu protagonista di un episodio di violenza domestica. Anche allora arrivò la polizia. Anche in quel caso la vittima fu una donna. Una moglie. Allora però ci fu anche un arresto. Il suo. Eh già, il 15 settembre del 2009 la bella attrice finì davanti a una corte di Washington per un’aggressione avvenuta il giorno prima all’aeroporto di Seattle-Tacoma. A ricordarlo ci sarebbe anche un bel ritratto fotografico, ma molto diverso da quelli a cui ci ha abituato: la polizia locale conserva infatti ancora due sue foto segnaletiche. A scoprirlo il sito perezhilton.com.

LEGGI ANCHE: “ERA AMBER HEARD A PICCHIARE JOHNNY DEPP” LA TESTIMONIANZA DEL BODYGUARD

Si salvò, la sex-symbol, perché la corte si dichiarò incompetente a decidere, residendo lei e la vittima, con cui è stata sposata, Tasya Van Ree, in California. Poi le due fecero pace e quest’ultima non sporse denuncia tornate a casa. Ma ora che la loro storia è finita e la bella artista, apprezzatissima fotografa (ha lavorato con David Lynch, Gus Van Sant, Jessica Lange, Michelle Rodriguez), è chiusa nella sua casa a Malibu e non commenta, nonostante abbia sempre dichiarato il suo amore per Amber “è la mia musa, per me è come Beatrice per Dante Alighieri o Gala per Salvador Dalì”. Ovviamente questa scoperta cambia ulteriormente le carte in tavola nella vicenda Amber Heard-Johnny Depp.