Adriano Galliani vuole comprare il Milan

di Redazione | 22/03/2017

Adriano Galliani

Adriano Galliani vuole comprare il Milan, insieme a una cordata di fondi e imprenditori, prima che la società sia ceduta ai cinesi. La scadenza del closing fissato entro questa settimana con la società Sino-Europe Sports di Yonghong Li non dovrebbe essere rispettata. Al contrario, sembra sempre più probabile che la trattativa per la cessione del Milan naufraghi, e che i soldi della terza caparra non arrivino, così da lasciar spazio a un altro acquirente. Fininvest rimane determinata nella sua volontà di cedere il Milan, società per cui ha speso centinaia di milioni di euro negli anni scorsi, un esborso giudicato insostenibile nel breve e medio termine. Silvio Berlusconi, come scrive il Giorno di oggi, preferirebbe vendere il Milan a un italiano, possibilmente simpatizzante rossonero. Il nome più probabile di questo identikit tracciato dallo storico patron risponde a un volto molto conosciuto ai tifosi rossoneri: Adriano Galliani. L’amministratore delegato, dirigente del club dagli anni ottanta, starebbe preparando una cordata per rilevare la società. Lo rivela il Giorno di oggi, che indica anche i compagni di cordata con cui Galliani tenterebbe di comprare il Milan.

La strettissima collaborazione con Doyen Sports (doveva essere l’advisor tecnico di Mr Bee…) è una pista percorribile. Il fondo d’investimento di Nelio Lucas e Pablo Cosentino da tempo è finito nell’occhio del ciclone. Dopo aver messo radici nel Sudamerica, dove i fondi sono da anni presenti nelle trattative tra giocatori e club, è sbarcato in Europa ed ha finanziato squadre come Porto, Benfica e Atletico Madrid, ricavando alte percentuali dalle compravendite dei giocatori. Non solo: Doyen e Nelio Lucas sono legati da una forte amicizia con Galliani… Non solo Doyen, però: anche Jorge Mendes è pronto ad entrare in scena al fianco di Galliani grazie al fondo Fosun (da 11,1 miliardi, ha interessi che spaziano fra turismo e immobiliare ma arrivano pure al dorato mondo del pallone) che ha le giuste chiavi d’accesso al business cinese e una scuderia ricca di campioni. Sfruttando l’amicizia con il dirigente rossonero, più volte Mendes nel 2016 ha presentato a Silvio Berlusconi un’offerta per il Milan. Finora nulla di concreto.

TAG: Milan