Addio a Radio Padania, lascia le frequenze: ora sarà solo sul web

di Redazione | 26/05/2017

radio padania

Radio Padania abbandona le frequenze. Ora sarà disponibile solo on line e via app. Lo racconta Il Corriere della Sera Milano: dopo vent’anni di vita, sparirà per sempre dall’etere.

LEGGI ANCHE > Matteo Salvini, i numeri del mezzo flop delle primarie della Lega Nord

Le dieci ore di diretta al giorno dalle 7.30 alle 21 saranno solo sul web, in Dab (la frequenza digitale, ancora una nicchia in Italia) e tramite applicazione per smartphone e tablet.

Una «bella sfida rinunciare alla strada principale » , dice fiducioso Alessandro Morelli, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Milano e direttore di Radio Padania Libera dal 2013. Un salto nel buio per una stazione il cui ascoltatore tipo (150.000 nel giorno medio secondo le rilevazioni ferme però a due anni fa), «ha dai 40-50 anni in su, se donna casalinga, se uomo piccolo imprenditore o artigiano che ci ascolta dal laboratorio o nel suo capannone», l’identikit tracciato da Giulio Cainarca, conduttore della rassegna stampa mattutina, caporedattore e memoria storica della radio.
Quattro giornalisti e tre registi. Nel grande edificio, ormai disabitato di via Bellerio 41 a Milano, sede della Lega Nord, è quanto resta di quella che nei piani anni Novanta di Umberto Bossi doveva essere la potente macchina mediatica del Carroccio.
Chiusa, nel 2014, Tele Padania, chiuso, nel 2015, il quotidiano La Padania, rimane la radio

(foto via Facebook Radio Padania Libera)