|

Le lapidi degli innamorati che si tengono per mano

Le due lapidi, entrambe a ridosso del muro che le separa hanno la particolarità di essere unite alla loro estremità da due mani che si stringono reciprocamente. Le due tombe risalgono a un periodo storico durante il quale in Olanda vi era una forte separazione tra cattolici e protestanti

cimitero tombe amore

UN AMORE ETERNO – NEL 1842, JWC van Gorkum, un colonello della cavalleria olandese, sposò una donna di nome JCPH van Aefferden. L’unione ai tempi risultò essere controversa, perchè il colonnello era protestante, mentre la moglie era cattolica. Contro ogni previsione, i due si separarono solo a casusa della morte di van Gorkum, avvenuta nel 1880. L’uomo venne sepolto in un cimitero della cittadina di Roermond. Ai tempi la divisione tra religioni in Olanda era presa molto seriamente: ogni comunità infatti aveva le proprie scuole, i propri giornali. Lo stesso discorso valeva per i cimiteri.  Van Gorkum venne quindi sepolto nel cimitero dedicato ai protestanti. Otto anni dopo, quando anche la moglie morì, non potè essere sepolta con il marito. Prima di passare a miglior vita tuttavia, espresse il desiderio di essere sepolta il più vicino possibile al marito. La volontà della donna venne accolta e si espresse tramite la costruzione della tomba vicino a quella dell’amato, proprio come la vedete nella foto qui sopra.