|

Harry Potter nelle prove Invalsi fa impazzire gli utenti di Twitter

E così anche Harry Potter è diventato protagonista delle temutissime Prove Invalsi riservate agli studenti di Terza Media, che questa mattina si sono ritrovati tra i brani proposti per la comprensione del testo d’italiano un brano tratto da un articolo di Alessandro D’Avena, pubblicato sul quotidiano La Stampa il 3 luglio 2011, alla vigilia dell’uscita cinematografica dell’ultimo capitolo della saga. Se la maggior parte degli studenti ha apprezzato la scelta del Ministero, qualcuno ha obiettato che, probabilmente, ad Hogwarts nessuno era costretto a sostenere l’Invalsi.

 

COMPRENSIONE DEL TESTO – L’articolo di D’Avena sottolinea che, la vera magia operata da J.K. Rowling è stata quella di appassionare milioni di ragazzini alla lettura, elogiando la trama appassionante costruita dall’autrice. Le domande proposte dalla prova vertevano sulla comprensione del testo, chiedendo agli studenti di analizzare le argomentazioni del giornalista.

 

prova-invalsi-8“ERA BELLISSIMO” – Finita la prova, gli studenti si sono riversati in massa su Twitter per commentare le prove e, sopratutto, quel brano che ha inevitabilmente catturato l’attenzione di tutti: “Il testo su Harry Potter era bellissimo” – ha scritto Maloyne, che forse ha fatto la pace con la temutissima prova Invalsi.

Leggi i tweet:

 

LEGGI ANCHE: Prova Invalsi: lo spauracchio degli studenti di Terza Media

 

GENERAZIONE HARRY POTTER – “Dopo le Invalsi di oggi ho solo una cosa da dire: WE ARE THE HARRY POTTER GENERATION!” – chi scrive si firma Feltonino Cuoricino: e non c’è bisogno di dire che l’autore (ma molto più probabilmente l’autrice) di questo tweet è una fan di del maghetto o almeno di uno dei suoi personaggi. “Per il testo su Harry Potter ho finito in tipo 10 minuti e ho fatto copiare tutti”, commenta non senza un po’ di orgoglio Singharold. Forse da oggi le Prove Invalsi faranno un po’ meno paura.