|

Gli assistenti “raccomandati” del MoVimento 5 Stelle

Assistenti “raccomandati” invece che scelti in base al curriculum. L’accusa viene dal forum del MoVimento 5 Stelle romano e ne parla Gabriele Isman su Repubblica. Isman racconta di una polemica da dodici pagine nella risorsa online dei grillini:

Dodici pagine di interventi: il dibattito sul forum romano del Movimento 5 Stelle è aperto da cinque giorni. Un attivista lancia un appello per avere chiarezza sulle assunzioni e chiede la lista di tutti i collaboratori parlamentari dei gruppi M5s. Come risposta, Roberto Motta, cita una serie di nomi collegati a tre onorevoli del Movimento: «I due candidati al Comune Roberto Salviani accreditato al Deputato a Max Ciccio Baroni e Francesco Silvestri con la Senatrice Paola Taverna» e «la non eletta, candidata portavoce alla Regione Lazio, Selena Caputo con il deputato Alessandro Di Battista».

E quindi:

Alfonso Tinari si dice certo che dopo le amministrative «tutti i parlamentari M5s renderanno pubblico un elenco con accreditutti i nominativi degli assistenti parlamentari, la loro retribuzione e le modalità di selezione, in ogni caso verrà richiesto l’elenco perchè è un elemento di trasparenza ». A lui risponde duro Maurizio Gaibisso: «Qui è tutto così nebuloso alla faccia della trasparenza! Perchè non farlo prima delle amministrative? Io la trasparenza la voglio subito, adesso ».

L’intero articolo è sul quotidiano in edicola.