|

Il circo dell’orrore che scandalizza la Russia

Malmenati e terrorizzati, costretti a un “lavoro” continuo e massacrante per poi essere relegati in anguste gabbie senza spazio né cure adeguate. Il web si indigna per le rivelazioni dell’organizzazione animalista VITA, che ha pubblicato i risultati della sua lunga indagine sul maltrattamento degli animali sotto il tendone del prestigioso Circo di Mosca.

circo orrori russia  MOURAD ABDULLAEV  (3)

FERMATE QUEL DOMATORE – Al centro delle accuse Mourad Abdullaev, uno dei domatori più famosi del Circo di Mosca che è stato filmato mentre colpisce con violenza alcune scimmie perché diventino più docili e pronte ad esibirsi davanti al pubblico. Contro Abdullaev è stata lanciata una petizione online per chiedere l’intervento delle autorità e impedire all’uomo di avere ancora a che fare con gli animali.

Guarda le foto:

PICCHIATI CON LE CATENE – I video pubblicati sul web da VITA mostrano Abdullaev e la sua collaboratrice Natalia Berezhko mentre infieriscono su diversi animali con catene e tubi di metallo. Il circo ospitava anche un canguro, che sarebbe morto poco dopo le riprese di questo video a causa delle torture subite.

VIDEO SHOCK – Uno degli investigatori sotto copertura ha dichiarato di “sentire costantemente suoni di schiaffi, urla, gemiti e grida di dolore da parte degli animali che venivano picchiati anche per ore fino a fratturare le zampe e le dita delle scimmie”. Una volta ricondotti delle proprie gabbie, la maggior parte degli animali eseguiva movimenti stereotipati e ripetitivi che sono sintomo di forte stress. Soltanto poche settimane fa una simile denuncia era stata presentata ai danni del circo tedesco di Schwaben Park, accusato di maltrattamenti sugli animali.