Nucleare, Beppe Grillo contro Veronesi: “La faccia buona del cancro”

Il comico genovese durissimo contro la nomina a direttore dell’agenzia per il Nucleare dell’oncologo: “E’ un vecchio che sfrutta la...

Il comico genovese durissimo contro la nomina a direttore dell’agenzia per il Nucleare dell’oncologo: “E’ un vecchio che sfrutta la politica”.

Con Umberto Veronesi, Beppe Grillo ha un conto aperto da tempo: da quando nei suoi spettacoli faceva vedere il video della sua intervista a Fabio Fazio, ospitato durante Che tempo che fa, in cui affermava che gli inceneritori non avrebbero causato alcun rischio di tumore. Oggi, che l’oncologo è stato indicato come presidente dell’agenzia per il Nucleare italiano, le critiche dal blog del comico fioccano durissime:“Veronesi è un uomo rassicurante per tuttele porcate, come gli inceneritori che chiama termovalorizzatori pur non sapendo un’emerita cippa di rifiuti e di energia. Garantisce che non provocano tumori e malattie respiratorie”, scrive Grillo.

VENDUTO – “Veronesi è un oncologo, un mestiere che con le centrali nucleari non ha nulla a che vedere. Un vecchio usato dalla politica e che sfrutta la politica. Un senatore del Pdmenoelle”, il che, fra i grillini, è già motivo di critica. E ancora, lanciando un’accusa durissima, per Grillo Veronesi pubblicizzerebbe gli inceneritori per avere più pazienti: un po’ come le case farmaceutiche che provocano le malattie apposta. “E’ la faccia buona del cancro, un imprenditore della salute. Senza una buona diffusione degli inceneritori, infatti, a cosa servirebbero i suoi ospedali?”, dice Grillo, che conclude, caustico: “Formigoni. governatore eletto illegalmente per la quarta volta, si è detto favorevole alla centrale nucleare in Lombardia. Garantirà Veronesi che ha tenuto a precisare che non c’è nessun rischio Chernobyl. Veronesi, nuclearista e inceneritorista, il massimo per un garante.”

Tag: