|

Le mappe dei paesi più pericolosi per i turisti

Meglio informarsi sul livello di sicurezza, prima di partire per un viaggio. Alcuni casi di molestie e violenze sessuali a danni di turisti in India e Brasile, hanno spinto l’Atlantic a interrogarsi su quali siano i paesi meno adatti per le visite internazionali. Non semplice da scoprire, anche se esistono alcune mappe che possono aiutare i viaggiatori ad evitare gli stati più rischiosi. Tra queste, quella interattiva realizzata da Cbcnews, grazie ai “consigli” del Dipartimento degli affari esteri del Canada. In base ai dati, i paesi dell’Africa centro-occidentale e quelli Medio Oriente sarebbero “da evitare”. In altri, come la stessa India e il Brasile, sarebbe sconsigliato soltanto visitare alcune aree.

mappa

I PAESI PIU’ E MENO PERICOLOSI – L’Atlantic ricorda la vicenda recente di una turista americana, violentata e sequestrata da tre uomini nel corso di un viaggio, mentre si trovava a bordo di un furgone nella località balneare di Copacabana. Si teme per il futuro, considerato come il Brasile – dove gli stupri sono aumentati del 150% dal 2009 – si appresti a ospitare importanti manifestazioni sportive, come Mondiali di calcio e Olimpiadi. Ma vengono sottolineati anche i casi di stupro che si ripetono con frequenza in India: nel mese di marzo è stata una donna svizzera ad essere violentata mentre era accampata in un bosco con il marito, dopo una giornata di mountain bike, nello stato centrale del Madhya Pradesh. Eppure India e Brasile non sono tra i paesi più pericolosi nella mappa mostrata dalla Cbc. Nella ricostruzione interattiva restano molti Stati africani e quelli mediorientali tra le località a maggior tasso di rischio. Gran parte dei paesi dell’Europa (compresa l’Italia), gli Stati Uniti, il Cile, l’Uruguay, l’Australia sono invece le mete meno pericolose per i turisti. E – forse a sorpresa – anche Stati come Botswana, Corea del Sud e Malesia.

IL CASO BRASILE – Secondo l’Atlantic non è chiaro perché il Brasile, nonostante le statistiche preoccupanti sugli stupri, non sia ritenuto tra i paesi più pericolosi. Senza contare come quello sudamericano sia uno dei paesi con il maggior tasso di omicidi al mondo. In base alla mappa, basta utilizzare molta cautela per visitarlo. E magari evitare alcune aree, così come in India. “Forse tra i crimini vengono conteggiati in misura maggiore furti e scippi: ma, alla luce dei recenti casi, meglio tenere sotto controllo cosa accadrà nei prossimi mesi”, si conclude.