|

Le app per gatti trasformano i mici in giocodipendenti

20 Minuten racconta come le applicazioni di giochi per animali abbiano cambiato la vita dei gatti ma… anche delle rane! Spuntano, però, già le prime controindicazioni perché sembra che le app rendano i cuccioli dipendenti.

APP PER ANIMALI – Il mondo delle applicazioni ha rappresentato una rivoluzione nella vita dell’uomo, figuriamoci per i loro gatti. 20 Minuten racconta di gatti che passano le serate a giocare con l’iPad e di cani che leccano lo schermo e prima dell’invenzione del tablet, non si immaginava minimamente l’interesse degli animali per i videogiochi. Attirati dalla luce, i gatti rincorrono con le zampette i pesci elettronici luminosi o i topolini che fuggono da una parte all’altra dello schermo ma anche le rane si sono dimostrate interessate all’argomento e saltano a bocca aperta quando vedono passare una formica digitale sull’iPhone. Cosa sta succedendo agli animali?

 

guarda le immagini:

LEGGI ANCHE: I gattini conquistano anche il Monopoli

DIPENDENZA DAL GIOCO – Gli sviluppatori hanno capito che il settore delle applicazioni per animali è in espansione e il concetto di gioco poi è molto semplice: nella finestra visualizzata  sul touchscreen compare qualcosa in movimento, pesci che nuotano, topi che corrono, formiche che si muovono veloci e l’animale si diverte a catturarli. Più il cucciolo è veloce, più guadagna punti. La situazione è delicata per gli animali domestici che prima dell’avvento delle app, non erano abituati a stimoli e che quindi possono fare del gioco “un punto fisso” della loro giornata che li porterebbe ad essere dipendenti, scrive 20 Minuten. Ecco una serie di video che mostrano gatti e una rana impegnati nel gioco. Tecnologia, cosa ci hai fatto!

 

guarda i video:

 

 

(Photo Credit/YouTube)