|

Il salame aumenta il rischio il cancro?

Il rischio del cancro sale per i consumatori di carne: questi i risultati di uno studio recente. Il Guardian spiega perché chi mangia prosciutto, pancetta e salsicce rischia fino a 44 volte di più la morte prematura.

RISCHIO – “Chi mangia pancetta rischia di avere malattie cardiache al 72% e l’11% potrebbe anche morire di cancro” il Guardian apre così la discussione sui carnivori e sulle eventuali conseguenze. Gli amanti del prosciutto, della pancetta, delle salsicce e degli hamburger corrono grandi rischi come la morte prematura o l’insorgere di malattie cardiache secondo i dati raccolti da una recente ricerca.

 

guarda le immagini:

LEGGI ANCHE: Il piacere della carne

LA RICERCA – Lo studio ha analizzato i dati di 448.568 persone tenendo conto di dieci paesi europei, i ricercatori di Zurigo hanno poi pubblicato i risultati sulla rivista BMC Medicine: solo nel Regno Unito i consumatori di carne hanno il 44% delle probabilità di morire in modo prematuro. In realtà, lo studio spiega che non si dovrebbero superare i 20 grammi al giorno perché un minimo di carne rossa porta invece benefici alla salute.

LE CONSEGUENZE – I rischi aumentano con la quantità assunta e i risultati seguono vie precedenti già battute nel 2007 dal dottor Rachel Thompson, del World Cancer Research Fund che nel 2007 ha attaccato l’industria della carne proprio sui rischi per la salute dovuti al consumo. “Pancetta, prosciutto, hot dog, salumi e salsicce aumentano il rischio di cancro intestinale” scrive il Guardian. Carri Ruxton, nutrizionista, dice che i risultati della ricerca non sono validi al punto di spingere la comunità a cambiare alimentazione perché “vanno prese in considerazione anche le abitudini di vita del singolo” e ancora “Mangiare pancetta in modo occasionale non fa male. Le persone non dovrebbero pensare che il salame e la pancetta siano in grado di uccidere. Il punto è che bisogna mangiare con moderazione”.

 

(Photo Credit/Getty Images)