|

Il mistero della nave fantasma ricomparsa in Irlanda

Era rimasta per due anni in disuso, poi le autorità avevano deciso di portarla ai Caraibi per essere finalmente rottamata. Ma nel lungo viaggio attraverso l’Atlantico qualcosa era andato storto e della MV Lyubov Orlova si era persa ogni traccia.

ALLA DERIVA – La Lyubov Orlova è una vecchia nave da crociera della flotta Russa. Costruita negli anni Settanta in Jugoslavia, ha viaggiato a lungo nei mari del Nord prima di essere definitivamente dismessa e “parcheggiata” in un porto canadese. Due mesi fa era partita, trainata da un’altra nave, alla volta della Repubblica Dominicana per il suo ultimo viaggio ma, a causa delle altissime onde, la corda si era spezzata e la nave aveva cominciato ad andare alla deriva nell’Oceano Atlantico. Della Lyubov Orlova si era persa ogni traccia.

 

LEGGI ANCHE: Le foto dell’eruzione dell’Etna vista dallo spazio

 

NAVE FANTASMA – Secondo Gizmodo, le autorità erano convinte di averla persa per sempre: il sistema di geolocalizzazione della nave era stato spento, quindi non c’era modo di sapere dove fosse. Le autorità canadesi hanno ammesso di non avere idea della posizione della nave, sostenendo anche che non si trattasse più di una loro responsabilità in quanto il vascello era uscito dalle acque territoriali del Canada.

IN ROTTA VERSO L’EUROPA – Il 1 primo febbraio la nave è stata avvistata dalla Atlantic Hawk, una nave da rifornimento, ma non ha ricevuto l’autorizzazione necessaria per agganciarla e portarla in un porto sicuro. Così la Orlova è sparita di nuovo, in balia delle correnti atlantiche. È ricomparsa oggi a 2,400 chilometri al largo della costa occidentale dell’Irlanda, in pieno oceano ma in rotta verso l’Europa. La Orlova, forse, vuole tornare a casa.

(Photocredit: Gizmodo)