|

La donna incinta violentata a Bergamo ha perso il bimbo

Il Corriere della Sera racconta che la donna incinta violentata a Bergamo la settimana scorsa ha perso il bambino:

 

Sabato scorso in ospedale ci è tornata. Per un’altra vicenda dolorosa: la gravidanza si è interrotta per complicazioni. È tornata a casa due giorni fa ed è sconvolta. Parla per lei la mamma. Il bimbo perso, la versione del kosovaro, gli arresti domiciliari, quanto è stato detto in televisione e scritto sui giornali.

Il racconto del quotidiano:

La signora è un fiume in piena, la voce decisa si increspa con il pianto trattenuto a fatica: «Mi scusi, mi scusi, ma non è giusto che mia figlia venga messa in cattiva luce, che passi per quella che si era appoggiata sull’auto di quell’uomo. Una versione detta in tv che ha fatto piangere mia figlia. Lei è stata aggredita alle spalle, lui l’ha tenuta contro il cofano. Non è vero che le ha solo toccato il seno come dice il suo avvocato, ma le ha anche strappato calze e slip. Le teneva la bocca tappata perché non gridasse. Se una signora non si fosse affacciata alla finestra, lui non si sarebbe fermato. Doveva andare in carcere».