|

Le dieci persone più intelligenti del mondo

Il Clarin ci presenta quelle che sono le dieci persone con il quoziente intellettivo più alto al mondo. Preparatevi già ad una serie di sorprese, perché se nella lista trova posto Stephen Hawking -e questo è condivisibile- sappiate che ci troviamo anche James Woods.

STEPHEN HAWKING – L’organizzazione Super Scholar, specializzata nella consulenza agli studenti ha realizzato tale classifica spiegando che il suo obiettivo era di valutare l’intelligenza di una persona accomunando il quoziente intellettivo con ciò che ha combinato nella vita. Ciò significa che non esiste nessun numero uno, ma solo i dieci migliori. Il quoziente intellettivo di Stephen Hawking è di 160, a riprova dei suoi 14 premi internazionali e dei suoi sette libri, a dispetto dei settant’anni di età.

C’E’ ANCHE PAUL ALLEN – Presente nella lista anche Ung-Yong Kim, 50 enne che ha dedicato la sua vita alla fisica. A sei mesi di vita iniziò a parlare ed a tre anni conosceva già quattro lingue. A otto anni lavorò per la Nasa ed a 16 ottenne un dottorato in fisica presso l’Università del Colorado. Infine si tratta dell’uomo con il più alto quoziente d’intelligenza di sempre, pari a 210. Fa parte del club anche il co-fondatore di Microsoft, Paul Allen, possessore di un Q.I pari a 170. Oltre ad essere intelligente è uno dei 50 uomini più ricchi al mondo.

 

LEGGI ANCHE: Il ritorno della lingua che non parlava più nessuno

 

RICK ROSNER – Del gruppo fa parte anche Rick Rosner, dotato di un Q.I. di 192 anche se non si occupa di lavori degni della sua intelligenza, secondo Scholar Super. A seguire troviamo il giocatore di scacchi Gary Kasparov con un Q.I. di 190.Poi c’è il matematico Andrew Wiles (170), capace di risolvere il teorema di Fermat, definito il problema matematico più difficile al mondo. A seguire la bambina prodigio Judith Polgar (170), il fisico Christopher Hirata (225), impiegato a 14 anni alla Caltech ed a 16 alla Nasa nel progetto per la colonizzazione di Marte.

C’E ANCHE JAMES WOODS – Infine ecco il ricercatore Terence Tao (230) con più di 230 articoli al suo attivo e per finire l’attore James Woods, 180 di Q.I, che ha vinto tre Emmy, è stato candidato due volte all’Oscar ed ha girato più di 40 film. Secondo gli esperti che hanno condotto la ricerca il 50 per cento delle persone ha un Q.I. compreso tra 90 e 110 punti. Il 2,5 per cento della popolazione ha un valore inferiore a 70 (e che indica un ritardo mentale) mentre il 2,5 per cento ha un valore di 130. Infine lo 0,5 per cento della popolazione ha un Q.I. di 140.