|

Tutti gli errori da non compiere al primo appuntamento

Dopo la prima uscita non avete più ricevuto la sua chiamata? Oppure avete in programma un appuntamento galante? Questo articolo della Bild potrebbe aiutarvi a risolvere il grande mistero della seduzione umana.

IL CASO – La Bild ha messo in serie una serie di comportamenti che andrebbero evitati al primo appuntamento per non rischiare di restare single e di incappare in una cocente delusione.

NORME – Quando ci si trova di fronte a una nuova uscita per prima cosa la Bild consiglia di prendere la cosa con tranquillità e usare la vecchia massima del “take it easy”, quindi assolutamente out risultano essere tutti i bombardamenti conditi da telefonate e sms a raffica. Comunicare è sano, comunicare troppo è soffocante.

SI E NO – È tempo di bandire l’invito a prendere il caffè perché costringe all’imbarazzo dello stare seduti e alla possibilità di non avere nulla da dire, per cui virate verso una passeggiata: camminando si possono avere spunti per il dialogo e poi non risulta mai noioso. Secondo la Bild, l’uomo deve pagare il conto la prima volta poi dalle successive si può dividere ma non garantiamo sulla riuscita di questa pensata. E ancora “Quando si torna a casa, dopo quante ore è bene chiamare l’altro?”, la Bild suggerisce: “È meglio attendere un giorno o due, evitate di farvi sentire subito perché potreste perdere l’interesse del vostro amato. Questo vale anche per gli sms”. Quando baciare? “La prima volta sarebbe meglio salutare con un bacio sulla guancia perché a nessuna donna piace essere molestata”. Assolutamente da evitare è l’essere presi dal proprio smartphone a meno che non si attenda la chiamata del Presidente della Repubblica.

COSE DA NON – Di cosa parlare al primo appuntamento? Tenere lontano gli ex, lo stress del lavoro, l’infanzia infelice, il vicino molestatore, la rabbia verso l’ultima multa del vigile urbano e l’amore per mamma. Sì al raccontare le proprie passioni, l’ultima vacanza, il libro sul comodino, l’ultimo film visto o il disco del momento. Lasciate la tensione a casa, un po’ di emozione fa bene al cuore ma l’ansia si percepisce e crea una cattiva atmosfera: non state andando mica al patibolo! La verità è che qualunque previsione si rivelerà errata perché possiamo immaginare e pianificare ogni cosa ma sarà l’interazione a decidere il destino del primo incontro e il suo futuro. O la sua fine.

 

LEGGI ANCHE: