|

“Sono un uomo con la vagina”

Un centinaio di gay e lesbiche hanno inscenato oggi davanti alla cattedrale di Zagabria una manifestazione contro la Chiesa cattolica, accusata di omofobia e comportamento persecutorio nei confronti degli omosessuali.

LA MANIFESTAZIONE – Circa 500 persone, fra le quali numerosi veterani di guerra, estremisti ultranazionalisti e tifosi ultra’ della Dinamo, hanno partecipato non lontano a una contro-manifestazione, scandendo slogan ostili alla comunita’ omosessuale. ‘Sono un uomo con la vagina’, ‘La Chiesa protegge i pedofili’. ‘I cuori battono allo stesso modo in tutte le persone’: questi gli slogan mostrati dai manifestanti gay su cartelli e striscioni, come riferito dai media a Zagabria.

LANCIO DI UOVA – I contromanifestanti hanno lanciato uova e altri oggetti contro gli omosessuali, ai quali hanno urlato ‘Voi non rappresentate la Croazia’. Quattro di essi sono stati fermati dalla polizia. I due raduni si sono conclusi senza incidenti di rilievo, sotto il controllo di un centinaio di agenti in assetto antisommossa. (ANSA)