|

Redditometro, le spese dei single e le famiglie

Il redditometro per i single sarà un massacro. Il Corriere della Sera spiega come funzionano i calcoli dell’Agenzia delle Entrate sulla coerenza delle dichiarazioni dei redditi. Anche il Sole 24 Ore pubblica in prima pagina uno schema sulla storia:

Spiega il Corriere:

Dopo aver fotografato ieri la situazione delle coppie con uno, due e tre figli, oggi nelle tabelle qui proposte abbiamo considerato i single con meno di 35 anni, di età tra i 35 e i 64 anni e le persone sole con 65 anni e più, che vivono aMilano, Roma, Napoli. Sono i valori riportati nella serie «Spesa media mensile familiare» dell’Istat, in cui a ogni bene o servizio acquistabile è attribuito un valore medio di spesa per ciascuna delle 11 tipologie di famiglia, considerate in cinque aree geografiche (Nordovest, Nordest, Centro, Sud e Isole).

E quindi:

Poiché il Fisco distingue solo tra le cinque macroaree, vivere a Milano o Torino è lo stesso, così come a Roma o Firenze, a Napoli o Terni. In base all’Istat, un single con meno di 35 anni che vive aMilano dovrà spendere in media al mese poco più di 1.200 euro per il cibo, l’abbigliamento, la casa, il tempo libero, mentre se vive a Roma la spesa presunta sarà di 891 euro e a Napoli di 808 euro. Nel dettaglio, l’abbigliamento peserà sul bilancio di un single di età tra i 35 e i 64 anni per non meno di circa 112 euro se vive a Milano, 100 se sta a Roma e 83 se sta a Napoli.