|

La fabbrica delle bambole del sesso

Dietro le bambole del sesso si cela il lavoro di alcuni professionisti che spendono sapientemente le loro giornate per regalare piacere al prossimo. Ecco chi sono gli artigiani benefattori.

LA STORIA – Michael Wendt, 44 anni, ha messo su un’impresa che si occupa di produrre e vendere on-line bambole del desiderio fatte di gomma e silicone. A prima vista sembrano donne vere già predisposte all’atto sessuale, insomma un vero sogno per gli uomini che non devono perdere tempo con cene e cioccolatini. Curve, capelli lunghi e centimetri di plastica pronti a soddisfare le fantasie del compratore, spiega la Bild.

guarda le immagini:

L’INIZIO – Wendt ha iniziato per caso quando ha acquistato il dominio www.gummipuppen.de per 380 marchi nel 1998. Il divertimento è diventato un lavoro e oggi l’azienda è in piena espansione, sono tempi duri per la solitudine. “Tutti quelli che apprezzano le bambole in silicone, conoscono ‘Parkdoll‘” dichiara con un certo orgoglio il patron Wendt. Dal 2002 Wendt ha messo a lavorare in un piccolo laboratorio un team apposito per le bambole in silicone. La lavorazione è molta attenta ai dettagli a partire dalle ciglia fino alla rotula. La “perfezione in silicone” costa dai 5.000 ai 6.000 euro ma che cosa sono in cambio dell’amore eterno?

LEGGI ANCHE: