|

Che effetto fanno le foto shock sulle sigarette

Il Tages Anzeiger racconta dell’effetto delle immagini antifumo sui pacchetti di sigarette dimostrando la loro efficacia.

LEGGI ANCHE: “Vi abbiamo mentito sui pericoli causati dalle sigarette”

IL CASO – Le foto sui pacchetti di sigarette contenenti messaggi espliciti sull’aggravarsi della salute avevano il fine di distogliere i consumatori dall’acquisto e sembra che l’obiettivo abbia avuto successo, spiega il Frankufurter Allgemeiner.

guarda le immagini:

L’INIZIATIVA – Canada, Brasile e Australia hanno usato le manieri “forti” per dissuadere i fumatori dal loro vizio. La scelta è caduta su immagini efficaci e così alla classica scritta “Il fumo uccide” si sono aggiunti danni ai denti o tumori sbattuti sui pacchetti. L’iniziativa ha delineato un drastico calo negli acquisti. Lo scopo era far allontanare dal fumo soprattutto i giovani e convincere gli ex fumatori a non ricadere nella routine.

NUMERI – Il giornale rivela che la soglia di iniziazione al fumo si è sposta ai quindici anni di età per quanto riguarda la Germania ma, ad esempio, in Australia la percentuale dei fumatori è in netto calo dal 1995, nel 2010 erano meno del 15%. In Germania la percentuale è più alta e tocca il 27%. Le campagne antifumo hanno aiutato a smettere di fumare, secondo i dati che emergono dalle indagini.  In Canada, un fumatore su tre ha mollato la sigarette grazie alle immagini forti mentre il 27% sostiene efficace questo tipo di promozione per evitare ricadute.

LEGGI ANCHE:

(Photo Credit/Getty Images)