|

Savanna Samson: la pornostar che copia il libro italiano sul vino

Chi avrebbe mai pensato che una pornostar americana desiderosa di entrare nel mercato dei vini è arrivata a plagiare due autori e produttori italiani? Eppure sembra sia successo proprio questo, come racconta Libero.

LA STORIA – Savanna Samson, nome d’arte di Natalie Oliveros, nata nel 1967, iniziò la sua carriera nell’hard nel 2000 con un film realizzato con il re, Rocco Siffredi, al fine di esaudire un desiderio del marito che voleva essere sposato con una pornostar. La Samson nel 2005 ha però deciso di cambiare il proprio raggio d’interesse lanciandosi nella viticoltura e nella produzione di vini, il tutto senza perdere contatti con il suo passato.

 

LEGGI ANCHE: La truffa informatica con gli sms

 

IL BUSINESS – Del resto già l’apertura del sito “Savanna Samson Wine” spiega tutto. Si vede in homepage infatti l’attrice nuda distesa su un tappeto di uva nera. Il primo vino, Sogno Uno, un rosso italiano premiato con 91 punti dal potente wine critic Robert Parker. Un successone. Per questo motivo la donna ha registrato una nuova attività, chiamata “La Fiorita”. Da questo punto in poi però la storia si fa parecchio torbida.

IL ROMANZO DEL VINO – A questo punto entrano sulla scena Giovanni Negri e Stefano Milioni, coppia di produttori italiani con un’esperienza di oltre trent’anni che li ha resi famosi in tutto il mondo. Nel 2006 la coppia ha pubblicato il libro “il Romanzo del Vino”, editore Piemme, definito un testo fondamentale per gli amanti delle enoteche. Qualche giorno fa Milioni, residente a New York, è stato invitato alla presentazione dell’annata 2006 del Brunello di Montalcino targato “La Fiorita”.

IL REGALO – Milioni conosce quindi la Samson ed il suo winemaker, Roberto Cipresso, con il quale ebbero rapporti nella stesura de “Il Romanzo del Vino”. La serata va avanti senza problemi tra risate e cibo buono. Milioni al momento di andare via riceve un pacco dono che apre una volta arrivato a casa, ed ecco la sorpresa: dentro c’è una bottiglia del neonato rosso e un libro: “Il sogno vero”, scritto da Roberto Cipresso.

LA SCOPERTA – Milioni guarda meglio e altra sorpresa: la copertina è simile a quella del “Romanzo” con minime varianti. La bottiglia su cui è appiccicata l’etichetta del titolo è quella de La Fiorita, la grafica è la stessa della bottiglia di Brunello appena degustata, sono spariti i nomi di due dei tre autori (lui e Negri), rimane la dizione “Introduced by Robert Parker”. Più sfoglia le pagine più scopre con crescente nervosismo che il testo della signora è in realtà una traduzione in inglese del loro libro. Il tutto nel silenzio di Roberto Cipresso.

IN TUTTO IL MONDO – E come se non bastasse il libro è in vendita in edizione pirata su Amazon e su altri 25 siti in tutto il mondo, dal Canada alla Nuova Zelanda passando per la Finlandia e l’Italia, dov’è disponibile in edizione hard cover, paperback, eBook per Kindle e Nook, e perfino in pdf, scaricabile per soli 3,99 dollari.

 

TUTELA – Una situazione che definire surreale è riduttivo. I due italiani si attivano subito per tutelare la loro proprietà intellettuale. Hanno intentato una causa contro la Fiorita in quanto si sentono truffati e rapinati del loro lavoro e della loro fatica. I due hanno mosso i loro avvocati tra Usa ed Italia cercando di bloccare il libro truffa.

“Amazon.com ci ha risposto e ha subito bloccato la vendita, ma non so ancora Amazon.it -spiega Negri, e abbiamo dato mandato ai nostri legali di tutelare i nostri diritti». «Non è una crociata antiporno, sia chiaro ma contro i banditi da strada globali”.

Salute. (Photocredit Savanna Samson Wine)

LEGGI ANCHE: