|

Samorì e il profilo Facebook più fasullo del mondo

Mamma Zuckerberg ce lo dice sempre: mai accettare amicizie dagli sconosciuti. E invece pare proprio che sia proprio capitato questo a molti utenti che avevano come amico Antonio Martino, vecchio leone liberale di Forza Italia poi passato a insultatore di economisti che gli danno torto su Facebook, e che oggi si trovano amici di qualcun altro. Nell’ordine di apparizione delle proteste sulla sua bacheca:

COSA E’ SUCCESSO? – Della storia ha parlato per prima Marianna Mascioletti su Libertiamo. Questo è l’account di Giampiero Samorì, e, come si può notare andando indietro nel profilo, c’è chi ancora ieri lo chiamava Antonio. Subito dopo è stata bloccata la cronologia, come se tutto quello successo prima fosse stato cancellato:

Ma la cosa più divertente è che se il profilo di Samorì fosse nato ieri, questo significherebbe che in sole 24 ore ha raccattato più di tremila amici e una marea di foto in cui è stato taggato:

E’ FACEBOOK BELLEZZA – Possiamo però fare un’ipotesi per comprendere cosa sia successo. Tenendo a mente che Facebook permette di cambiare completamente le generalità del proprio profilo per tre volte. Da qui, è facile pervenire alle conclusioni: magari il profilo Facebook di Antonio Martino non veniva gestito dall’ex ministro del governo Berlusconi in prima persona. Magari veniva gestito da un incaricato, il quale a un certo punto ha ricevuto un altro compito. Ovvero, quello di metter su in fretta e furia un profilo che fosse consono a un quasi candidato alle quasi primarie di un quasi partito di centrodestra a rischio scomparsa. E allora, siccome si sa che la gente ha fretta di ottenere i risultati, ecco che, per ipotesi, potrebbe essere “nato” così il profilo di Samorì. Oppure è un complotto dei Bilderberg in combutta con gli Illuminati e un pizzico di Trilateral, fate un po’ voi.