|

La spesa che ti fa risparmiare? Si fa con un click

Valutare i volantini che riempiono le vostre cassette, spulciare foglio per foglio il 3×2, l’ammazza-euro, il 50 per cento di sconto. Un lavoro che può durare ore, alla ricerca del carrello perfetto, ma che in realtà grazie alla rete basta solo un click. Sono infatti una miriade le app e i siti on-line tutti dedicati al risparmio dei supermercati. Quando gli italiani stringono la cinghia aumenta l’e commerce. Secondo la ricerca condotta dall’Osservatorio Netcomm-Politecnico di Milano, aumentano i web shopper: nel 2011 del 18 per cento. Flusso generato perlopiù da turismo e abbigliamento (rispettivamente 58% e 30%). Un report commissionato da Kelkoo e realizzato dal Centre for Retail Research, parla di un giro di vendite al dettaglio online pari a 12,3 miliardi di Euro, con incremento del 20% rispetto al 2010.

Guarda la gallery:

DOVE – Uno dei siti di spesa on line più cliccati è Klikkapromo. Basta inserire la propria città, il supermercato che vuoi (con tanto di distanza di km indicata da casa tua) e valutare dove costa meno pane, latte, uova e tanto altro ancora. C’è pure una specifica sezione per i cibi bio e senza glutine. C’è anche una sessione avvisi che ti ricorda i prodotti preferiti in offerta. Su Spesa con un click puoi scegliere dai giocattoli al detersivo. La spesa arriva entro massimo 36/72 ore dall’ordine, via Sda e di prima mattina. Cerchi una macchina fotografica a buon prezzo? Risparmio super ha anche una sezione elettronica che ti fa vedere quale negozio vicino a casa ha il costo più basso. Se non sai dove ti trovi un servizio di geolocalizzazione ti mostrerà comunque l’offerta più vicina a te. Promo Qui , Idealo.it e Dove conviene sono invece specializzati nei volantini veri e propri con tanto di consigli su quelli più economici e cataloghi sfogliabili on line. Su Kelkoo c’è anche una sezione viaggi.

LEGGI ANCHE: Il risparmio corre sul web – Foto

CONVIENE? – Facciamo qualche esempio: a Roma, zona San Giovanni la birra meno cara costa 0,76 centesimi on line invece che 1 euro e 9 centesimi. Oppure 420 grammi di polpa di pomodoro di marca costa 0,99 centesimi. Secondo un rapporto steso tra Adiconsume Klikkapromo Roma è la città meno cara per quello che riguarda i supermercati. In Liguria, Basko.it consegna a domicilio dal 2003. Nella capitale servizio simile lo fa la Coop con “La spesa che non pesa”. “Nel corso del 2008 gli ordini ricevuti tramite e-commerce sono stati circa 17.000 (8% in più rispetto al 2007), mentre gli acquirenti mensili sono in media 1034 – con una crescita del 12% rispetto al 2007 – di cui 6% sono persone disabili. Un terzo degli utenti sono soci Coop -spiega Silvia Ammannati, responsabile del marketing di Coop Roma- Da gennaio a ottobre 2009 l’e-commerce Coop ha registrato 1.429 utilizzatori. Di questi 904 sono donne (63%) e 525 uomini (37%), mentre 120 utenti, ossia l’8%, sono registrati come disabili”.

LE GRANDI CATENE – Il sito Esselunga a casa, garantisce la spesa a casa nell’arco di pochi minuti. Costa in media 7,90 euro ma c’è anche la possibilità di averla “scontata” se ordinata last minute. Oltre a 10 mila prodotti negli scaffali il servizio è gratuito per disabili e costa solo 2 euro per gli anziani. Non è esteso in tutta Italia, ma c’è a Parma, Reggio Emilia, Torino, Bologna, Verona, Pistoia, Pisa, Prato, Firenze e tutta la Lombardia. Altro supermercato è la Coop, con spese di consegna con 7,76 euro fino a 25 euro e 4,10 euro se si spende oltre i 25. All’Auchan invece c’è la possibilità del take-away, ovvero si ordina e si ritirano le buste piene già a 5 minuti dopo aver confermato l’ordine. Carrefour fa svogliare il suo volantino on line, con tanto di gioco on line che ti fa vincere buoni sconto. Se iBuoni è l’app per i buoni spesa, Salvatempo invece, permette tramite i codici a barre di presentarsi direttamente alla cassa senza fare la fila a Coop Estense. Rigorosamente per iOs. Qui un tutorial a cura di E.Leclerc-Conad Drive Torino:

MONDO APP – Basta avere uno smartphone e il gioco è fatto. Abbiamo già parlato di Risparmio Super, l’applicazione che confronta 10mila punti vendite e 49 catene alimentari. Ma ce ne son tante altre, come quella di Esselunga per iPhone, e aMoney, che permette di tenere una lista delle spese fatte, visualizzare statistiche e salvarle. La spesa semplice è un app per Windows phone che permette di creare liste della spesa con i prodotti preferiti e sincronizzarle con i dispositivi di tutta la famiglia. C’è poi my volantino con tutti i depliants gratis sul proprio cellulare (iPhone, iPad o Android). Faccio la spesa, invece permette di leggere tutte le informazioni sui prodotti dal codice a barre. Guida al risparmio è invece una applicazione per la spesa intelligente dalla bolletta alla polizza auto. Una delle sue funzioni è il “consiglio del mese”, il software è disponibile per Android e iOS.

LEGGI ANCHE: Italia, carrello vuoto

SCUSA QUANTO COSTA?SMS Consumatori è un servizio che informa sui prezzi dei principali prodotti agro-alimentari. Ti aggiorna sui prezzi all’origine, all’ingrosso e di vendita. Tutto via sms. I prodotti più ricercati pane, latte fresco intero, carote e pomodori. Finora 936.613 utenti hanno usato questo servizio, scaricabile solo per iPhone, anche se ci sono altre versioni non ufficiali per Android. Altre app dedicata alla qualità del cibo sono Formaggi, dove si possono ricercare forme per stagionatura, tipo di latte o di pasta (sia per iOS e Android) e Sixthcontinent, che indirizza i propri acquisti verso le aziende “giuste” che lavorano diffondendo ricchezza diffusa nella comunità.

LEGGI ANCHE: