|

Sgarbi: “Il mio incidente a Frosinone? Ve lo racconto”

“Sono ferito”. Risponde a Giornalettismo con un filo di voce, Vittorio Sgarbi, dopo l’incidente che ha coinvolto lui e il suo autista questa notte. Il critico d’arte è ancora in ospedale con il suo collaboratore Diego Volpe Pasini, mentre l’autista Antonio La Grassa è stato portato all’Umberto I in coma farmacologico.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE – Spiega Sgarbi al telefono: “Io ero nel dormiveglia e non mi sono accorto di nulla, mi stavo svegliando quando ho visto l’ostacolo in strada, forse un copertone che qualche coglione ha fatto cadere sulla strada, non so se in maniera intenzionale o meno. Antonio La Grassa, bravissimo, ha subito svoltato a destra per evitare l’ostacolo ed è finito fuori strada, dopodiché dal suo lato l’automobile ha sbattuto contro un muro. Io ho perso occhiali e scarpe nel botto, ho visto solo che c’era del nevischio per strada e mi sono accorto di poco altro”. Chi l’ha soccorsa? “All’inizio non riuscivo a muovermi, ma dopo sei o sette minuti sono arrivati i soccorsi visto che ci trovavamo vicino a delle abitazioni. Tra l’altro, tra i soccorritori c’era un poliziotto che ha chiamato immediatamente le ambulanze. Nel frattempo io ho tentato di tenere dritto il corpo di Antonio, che stava soffocando nel sangue”. E in ospedale? “Tutti bravissimi, ci hanno soccorso subito e hanno fatto portare l’autista all’Umberto I dove avrà assistenza”.

IL VIAGGIO – Secondo l’ufficio stampa di Sgarbi, i due erano in viaggio nei pressi di Frosinone quando l’autista ha notato uno pneumatico davanti alla strada, e per schivarlo è finito fuori strada, con l’auto che ha sbattuto contro un muretto: “Vittorio sta bene, anche se ha un braccio fratturato in più punti e a breve dovrà finire sotto i ferri per installare una placca nel braccio”. L’autista invece è grave, e secondo le fonti ufficiali è ancora in pericolo di vita. Stamattina l’ufficio stampa faceva sapere:

Sgarbi, ricoverato all’ospedale di Frosinone, ha riportato più fratture ad un braccio e nei prossimi giorni dovrà effettuare un intervento chirurgico al gomito. Destano preoccupazione invece le condizioni dell’autista Antonio La Grassa, in coma farmacologico: ha subìto un forte trauma toracico e nella notte è stato trasferito all’Umberto I di Roma. A chiamare i soccorsi i conducenti di un’auto che è transitata pochi minuti dopo il grave incidente. Il critico d’arte, dopo l’ingessatura del braccio, ha voluto lasciare l’ospedale di Frosinone per raggiungere la sua abitazione a Roma e seguire da vicino le condizioni di salute del suo giovane collaboratore. Lo fa sapere il suo ufficio stampa.