|

La giornalista punita per non aver mandato il servizio su Bersani

Libero racconta oggi di un supposto litigio in redazione nel Tg3, e dileggia Bianca Berlinguer chiamandola ancora “zarina”. La storia è questa:

 

 

Elisabetta Margonari, redattrice alle dipendente della zarina, incaricata di seguire il leader del Pd. «Solo» per aver lasciato orfana l’edizione di domenica delle 14.20 del verbo di Bersani – il servizio non è arrivato in tempo per essere messo in onda – l’inviata è stata messa in castigo. Quattro giorni dietro la lavagna, senza servizi e senza andare in onda, con il comitato di redazione (la rappresentanza sindacale interna) che avalla tutto.

I fatti sono accaduti domenica:

La giornalista del Tg3, come consuetudine, era al seguito di Bersani impegnato a Lamezia Terme per la Conferenza nazionale per il mezzogiorno. Appuntamento importante, fondamentale per le sorti del Paese. «Allora ’sto servizio?», urlano da Roma. «Arriva, arriva… ». Invece il servizio non è mai arrivato. Anzi, non è arrivato in tempo utile per essere mandato in onda. Anche la tecnologia ha i suoi limiti. Senza limiti, invece, la zarina che ha messo nel freezer la giornalista del Tg3, sostituita con Alessandra Carli, conduttrice dell’edizione delle 14,20 e fedele alla linea. Perché non sia mai che il Tg3 non dia la linea al Pd. Anzi non ne diffonda il verbo.

LEGGI ANCHE: Bersani e il sondaggio sulle accuse a Beppe Grillo