La registrazione omofoba di Paris Hilton

2012 MTV Movie Awards - Arrivals

Un tassista conserva una conversazione dell'ereditiera avvenuta nella sua auto

L’ereditiera si è lasciata andare a commenti inopportuni sul mondo omosessuale all’interno di un taxi e il conducente l’ha registrata.

LEGGI ANCHE: Kate Middleton nuda, le foto pubblicate su Se og Hør

IL CASO – “I ragazzi gay sono arrapanti ma è proprio uno schifo perché la maggior parte di loro ha l’AIDS”, le parole di Paris Hilton registrate di nascosto da un tassista, lo scorso 7 settembre a New York. La notizia che è stata riportata da Tmz, sta facendo discutere la comunità LGBT. E ancora: “Se fossi gay avrei così paura… Si vede che gli piace morire di Aids”.

L’APP – Il commento dell’eclettica Hilton, la ricordiamo anche per un disco pop e per le scarse prestazioni cinematografiche, è arrivato in merito a un giudizio sull’applicazione “Grindr” che i gay utilizzano per cercare partner. “La conversazione si è fatta interessante quando la Hilton ha commentato l’applicazione, che serve a rimediare del sesso casuale e ha iniziato a dire cose spiacevoli” ha detto il tassista che ha registrato parte del discorso.

LA DIFESA – “Non era sua intenzione fare commenti sprezzanti sul mondo omosessuale” ha detto un suo collaboratore e ancora: “Paris Hilton è una grande sostenitrice della comunità gay e non farebbe mai dichiarazioni negative circa l’orientamento sessuale di nessuno. Quello che ha detto era solo un giudizio in merito a chi sceglie di fare sesso non protetto”.

LEGGI ANCHE:

(Photo Credit/Getty Images)