Il twitter delle pornostar

Ecco a voi il sito che pubblica i cinguettii delle attrici hard: è nato da poco, e sicuramente avrà un pubblico...

Ecco a voi il sito che pubblica i cinguettii delle attrici hard: è nato da poco, e sicuramente avrà un pubblico numeroso.

Vi piacerebbe avere modo di seguire la vostre pornostar preferite, in tutti i dettagli più intimi della loro  vita? Ora potete, e senza incorrere in una denuncia per stalking: basterà connetervi a Pornstar Tweet, il sito che riunisce per l’appunto i tweets di 600 attrici hard in un unico luogo attrici che, allo scopo di prevenire eventuali bufale, saranno certificate, insomma le porno performers con il bollino blu. Un bel risparmio di tempo e di energie, non c’è che dire. E gli ideatori di questa genialata ci tengono a sottolineare anche che sarà possibile “aggiornati sugli ultimi film, su servizi e gallerie fotografiche e sui siti web” delle vostre beniamine dell’eros.

PIU’ PORNO PER TUTTI – Vogliamo essere de facto una fonte per chi abitualmente è uno “stalker” di pornostar, ma con il loro permesso“, racconta il presidente di NewTeeVee Pete  Housely. “Abbiamo sentito parlare di porno Twitter prima, ma si trattava solamente di spam, mentre quello che offriamo noi è un servizio perfettamente legittimo. E dato che la parola “porno” è una delle chiavi di ricerca più diffuse su internet – anche tra i bambini – questa nuova iniziativa probabilmente si rivelerà un ‘ottima idea commerciale.”

EROS SPAZIALE - La nuova frontiera del porno, e del web,  è stata presentata durante l’ Adult Entertainment Expo, che ha lanciato molte altre idee per vivere l’eros hi tech. L’Expo, che si è tenuto a Las Vegas vicino al Consumer Electronics Show, ha fatto conoscer al mondo anche Lipstream, un progetto che vi permetterà di tenere conferenze VoIP con attrici hard, video porno in 3D , e l’ormai conosciutissima Roxxxy, il robot personalizzabile per fare sesso in grado di tenere conversazioni, anche su argomenti come il calcio,  e di smetterla al momento giusto, molto meglio di una donna quindi (sentito con le mie orecchie). Ah, e c’è anche OhMiBod, un vibratore che funziona con la musica suonata sul vostro iPhone o dal vostro iPod touch.