Cinque modi per avere una password sicura

di - 07/08/2012 - Cinque consigli da non dimenticare mai

Cinque modi per avere una password sicura

Lo scorso weekend, ci racconta Business Insider,  Mat Honan, editorialista di Wired e grosso nome di Gizmodo, è stato vittima di un attacco hacker ai danni del suo “universo” Apple: qualcuno ha bucato il suo iCloud con l’aiuto di… Apple stessa.

 

LEGGI ANCHE: Gli hacker cinesi spiano i vertici europei?

 

INFERNO - E’ stato davvero un brutto weekend: “Secondo quanto riportato da Honan (che ne avrebbe avuto conferma direttamente da Cupertino oltre che dall’hacker stesso, messosi anonimamente in contatto con la “vittima”) il colpevole avrebbe semplicemente telefonato al servizio assistenza di Apple, fingendo di essere Honan stesso e riuscendo con qualche persuasiva tecnica di ingegneria sociale a bypassare la necessaria domanda di sicurezza e farsi consegnare l’accesso all’account del giornalista su un piatto d’argento”. Non un solo account: per vero, ad essere stati “serviti” sono stati l’accesso all’iPod, all’iPad, all’account Twitter personale e a quello di Gizmodo.

SICUREZZA E PASSWORD - Al di là degli hacker, come facciamo a sapere che la nostra password è sicura? BI ci ricorda cinque criteri che dovremmo tenere sempre a mente. Ci sono siti, primo, come How Secure Is My Password che ci permettono, semplicemente inserendo la nostra parola chiave, di capire se e quanto dobbiamo preoccuparci. Val la pena poi di non scegliere una password comune e inflazionata: e quale sarebbe? Il blog di sicurezza internet ESET ha compilato una lista delle peggiori password di sempre, perché super-utilizzate e dunque prevedibili. A proposito di servizi esterni è utile e sicuro affidarci ad uno dei tanti (e seri) programmi di password managing come LastPass e 1Password che, oltre a tenere le nostre parole chiave, ci consigliano anche su quali utilizzare. E se usiamo Google? Innanzitutto teniamo a mente le tre regole: usare una password singola per tutti i nostri account importanti, usiamone una lunga e composta da numeri, lettere e simboli. Inoltre, per l’universo Google, è una buona idea attivare il secondo livello di sicurezza, quello che invia un codice riservato al nostro telefonino.

 

FOTO:  da AppleMobile

 

LEGGI ANCHE:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

10) Gelato e...(Gettyimages)

Le undici combinazioni culinarie (folli) da assaggiare

19:00 Quante volte vi è capitato di andare a mangiare in un ristorante o a casa d’amici per poi trovarvi nel piatto composizioni culinarie a dir poco ardite, salvo scoprire che in realtà l’accostamento risultava delizioso? A tal proposito CONTINUA