|

Guido Maria Ranieri

Come tutti oramai con la tristezza nel cuore ci aspettavamo, vista l’irresistibile progressione delle sue sguaiate mattane, la bella Sara Tommasi è stata protagonista di un film porno. In un primo momento aveva denunciato di essere stata drogata contro la sua volontà. Il particolare era sordido, e ne faceva una vittima, ma ci sembrava poco credibile: sono mesi e mesi che le bislacche imprese di questa ragazza allucinata fanno la felicità un po’ turpe dei media. Ed infatti la verità è venuta subito fuori: a spingerla a farlo, ha confessato Sara, sono state «entità aliene che mi hanno impiantato un microchip nel cervello con lo scopo di diffondere l’amore nel mondo e due di loro sono stati sempre presenti di nascosto sul set». Il regista che l’ha diretta, tale Guido Maria Ranieri, non ha avuto pietà per la sua nuova musa ed ha confermato tutto, aggiungendo altri particolari.