|

I 20 motivi per i quali la Germania ci manderà a casa

Una pizza al salame che si chiama “Stazione finale per l’Italia”. Ecco il desiderio della Germania per la semifinale di oggi contro lo spauracchio azzurro. Hamburger Morgenpost, il più diffuso quotidiano della città anseatica, propone 20 motivi per i quali finalmente la Nationalmannschaft riuscirà a fare quello che non ha mai fatto, ovvero battere l’Italia in una delle due più importanti competizioni calcistiche internazionali, i Mondiali e appunto gli Europei.

 

LEGGI ANCHE: Le sette “Germania-Italia” più emozionanti di sempre –Foto

 

20 MOTIVI – Ecco l’elenco del tabloid di Amburgo sulle ragioni per le quali stasera ci sarà una vittoria tedesca.

  • Abbiamo la squadra migliore: la partita con la Grecia ha dimostrato che Jogi Löw ha ancora tanta qualità in panchina.
  • Il passato oggi non ha alcun ruolo. La Nazionale tedesca non ha mai battuto l’Italia in un torneo. Thomas Müller ha centrato il punto. “Per quello che sarà oggi, ciò che è successo ieri non conta”.
  • Il 1996 è troppo lontano: il titolo europeo conquistato in Inghilterra è l’ultimo trionfo della squadra tedesca, Dopo i secondi e i terzi posti ora tocca a noi
  • Non abbiamo nessun giocatore scandaloso: La squadra italiana è piena di giocatori che combinano follie. De Rossi, Balotelli e Cassano sono spesso al centro di controversie.
  • Non siamo clienti dei locali di scommesse. Come nel 1982 e nel 2006 le stelle dell’Italia sono sospettati di aver scommesso e manipolato le partite. Questi giocatori non meritano il titolo europeo.
  • Vogliamo vedere Angela Merkel gioire ancora. Nessun capo di Stato esulta in modo così come bello come la nostra Angie. Anche se è meglio dimenticarsi delle spalline
  • Il buon cibo non fa vincere le partite: Dobbiamo ammettere che la pizza e la past sono proprio buoni. Ma per battere i ragazzi di Jogi non bastano.
  • Sami Khedira oscura anche Andrea Pirlo: il nostro numero sei sta giocando uno splendido torneo, ha fatto scomparire anche Wesley Sneijder. Pirlo non ha alcuna chance contro di lui
  • Abbiamo il team più fresco: i ragazzi di Jogi hanno un’età media di 25 anni, Buffon e gli altri 28,4.
  • Mesut Özil ha promesso di segnare oggi: finora il suo piede magico ha sfornato assist, contro l’Italia colpirà per la prima volta
  • Gli italiani hanno due giorni in mendo di pausa, e inoltre hanno anche un supplementare in più da smaltire.
  • Giochiamo in modo più efficace: sessanta tiri hanno prodotto nove gol, l’Italia invece ne ha eseguiti 87 ma ha segnato solo quattro volte.
  • La dfesa italiana con Abate, Barzagli, Bonucci e Chiellini non è veramente tra le più forti in Europa, e Chiellini era infortunato contro l’Inghilterra.
  • Il nostro difensore Jerome Boateng conosce la pasta dello scandalo Mario Balotelli e lo può neutralizzare bene con i suoi compagni di reparto.
  • Il  tedesco Karl Wald ha inventato nel 1970 i rigori. Da allora la Germania ha vinto cinque volte su sei, tra europei e mondiali, nelle partite finite ai rigori, realizzando 26 rigori su 28. L’Italia ha vinto solo tre delle otto lotterie dei rigori alle quali ha partecipato.
  • Perchè oltre alla nostra forza dagli undici metri, abbiamo un portiere come Manuel Neuer che non solo ha fermato sette dei venti rigori subiti finora, ma anche li sa trasformare, come ha fatto in Champions League nella finale contro il Chelsea.
  • Perchè le nostre ali Reus e Podolski sono molto più pericolose di quelle italiane, Cassano e Montolivo.
  • Perchè nella classifica di tutti gli europei siamo al primo posto in modo netto con settantanove punti, mentre l’Italia è solo quinta con 51. E contro di noi, a differenza dei mondiali, non ha mai vinto in questa competizione.
  • Perchè la squadra tedesca ha nel complesso un valore di mercato di 459 milioni di euro, molto di più dei 296 che vale l’Italia

Per tutto questo, l’Italia non ha chance

LEGGI ANCHE: