|

“Maurizia Paradiso m’ha sfondato un occhio”

Ha un bulbo oculare spaccato per i colpi ricevuti al viso e rischia di perdere la vista Ferdinando Cremascoli, socio di Maurizia Paradiso nella gestione di un club privè del bergamasco che sarebbe stato aggredito proprio dalla pornostar, martedì pomeriggio, durante un incontro in un bar poco distante dal loro locale.

LEGGI ANCHE: Maturità 2012: ecco la seconda prova

IL RICOVERO E  LA DENUNCIA – Ne parla Patrik Pozzi su L’Eco di Bergamo:

La gestione del Maurizia’s club di Canonica d’Adda. Sarebbe questo il motivo per cui martedì pomeriggio, in un bar del paese, Ferdinando Cremascoli, presidente dell’associazione intestataria del club, è venuto alle mani con il suo vicepresidente, la famosa pornostar e conduttrice televisiva Maurizia Paradiso. Più che di una colluttazione, secondo Cremascoli si è trattato però di una violenta aggressione a suo danno: l’uomo, che abita nel Lodigiano, è ricoverato agli Ospedali Riuniti di Bergamo con un bulbo oculare spaccato per i colpi ricevuti al viso. Nella notte fra martedì e ieri è stato operato e al momento corre il serio rischio di perdere l’occhio. Oggi il suo avvocato Chiara Bezante di Brescia presenterà in Tribunale una denuncia per lesioni gravi contro la Paradiso che a Canonica è un volto più che noto. Il Maurizia’s club, che si trova in via Bergamo 39, ha aperto da poco. Prima, al suo posto c’era un altro locale, l’Exotica club, dove la pornostar era solita esibirsi.

L’AGGRESSIONE – La Paradiso avrebbe colpito Cremascoli dopo il rifiuto del presidente dell’associazione che gestisce il Maurizia’s a dimettersi. Continua Pozzi su L’Eco:

L’episodio si è verificato intorno alle 15,30. Secondo quanto riportato da alcuni testimoni Cremascoli, che si trovava con un consulente dell’associazione, e la Paradiso, accompagnata da una donna, erano seduti a un tavolo della terrazza esterna del bar Baroni che si trova a pochi metri di distanza dal Maurizia’s club. «Ci dovevamo incontrare – racconta Cremascoli dal suo letto di ospedale – perché Maurizia avrebbe dovuto rassegnare le sue dimissioni dalla vicepresidenza dell’associazione e quindi uscire dalla gestione del club. Quando ci siamo visti mi ha però detto che dovevo essere io ad andarmene. Al mio rifiuto lei e la donna con cui si trovava si sono alzate e hanno iniziato a colpirmi. Io ho preso il cellulare e ho cercato di chiamare i carabinieri, ma me l’hanno strappato di mano». Il personale del bar non ha visto quando e come i due sono venuti alle mani. È riuscito a vedere solo Cremascoli coprirsi un occhio e poi fuggire a piedi dalla terrazza del bar verso il centro di Canonica, inseguito dalla Paradiso e dall’altra donna. Il secondo uomo invece si è alzato poco dopo ed è uscito dal locale con tutta calma. Tutto è durato solo pochi istanti. Nessuno, a quanto risulta, è riuscito a vedere cosa sia poi accaduto. La Paradiso e la donna che si trovava con lei, secondo quanto riferito ancora dai dipendenti del Baroni, pochi minuti dopo sono tornate a prendere l’auto che avevano parcheggiato lì di fronte. Prima di andarsene, sono anche entrate nel locale a chiedere scusa per quanto accaduto.

I RISCHI – Cremascoli rischia conseguenze serie per la salute:

Cremascoli è stato nelle ore successive trasportato ai Riuniti dove, nella notte fra martedì e ieri, è stato sottoposto a un delicato intervento all’occhio, durato circa tre ore. «Adesso – dice – mi è stato riferito che dovrò rimanere ricoverato sette giorni in attesa degli effetti dell’operazione. E che corro il serio rischio di perdere l’occhio». Ieri abbiamo contattato telefonicamente il Maurizia’s club, ma non è stato possibile parlare né con la Paradiso, né con la donna che si trovava con a lei per raccogliere la loro versione.