|

Le domande più assurde dei colloqui di lavoro

Vuoi avere il lavoro? Vediamo se sai rispondere correttamente ai loro giochetti.

IL CASO – Il lavoro è una giungla, non basta il pezzo di carta, non basta l’esperienza, non basta l’estetica (forse, solo in qualche caso) perché bisogna saper rispondere a dei veri e propri enigmi. A raccontare la nuova pratica d’assunzione è Jetzt del Sueddeutsche che ha chiesto aiuto a un’esperta del settore.

 

LEGGI ANCHE: Ecco perché non ti assumono

 

CERCARE LAVORO – Sembra proprio che adesso per farsi assumere ci sia bisogno di risolvere dei veri e propri rompicapi. Le aziende utilizzano questi “giochetti” per testare la reazione dei candidati e vedere “come affrontano i problemi”. Si valuta la capacità analitica dell’effetto sorpresa: “Che giorno è domani se ieri è stato il giorno dopo Lunedì” o “Quante auto circolano sulle autostrade in Germania” e ancora “Quante Smarties possono entrare in una Smart?”.

COME SOPRAVVIVERE – Marietta Ash, consulente del lavoro, spiega come resistere a questo tipo di incontri: “Ci troviamo di fronte a enigmi che descrivono situazioni insolite e i candidati sono costretti a fornire soluzioni di un problema in tempo breve”. La consulente ammette che questo possa risultare “irritante” ma lo scopo è proprio fare pressione sul candidato per valutare la reazione.

 

LEGGI ANCHE: Vuoi lavorare per 300 euro? Chiedigli come

 

UNA PRATICA CONSOLIDATA – “Sono più di dieci anni che si utilizza questa pratica, è un metodo molto comune anche in altri settori, si chiede di tutto addirittura: Quanti pannolini vengono consumati ogni anno in Germania?” Ma a cosa serve? “Si tratta solo di un test per valutare le capacità analitiche e logiche del candidato. Vogliono scoprire come reagisce una persona quando ha a che fare con situazioni insolite e imprevisti”.

LA VALUTAZIONE – In sostanza, le aziende sono più interessate alla modalità che il candidato utilizza per risolvere un problema e la soluzione dell’incognita resta secondaria. “Si valuta la capacità di mantenere il sangue freddo e il coraggio con cui si affronta la difficoltà, importa poco dei milioni di pannolini consumati in Germania. È importante che il candidato descriva passo per passo come si arriva alla soluzione”. Per questo è preferibile pensare a voce alta? “Assolutamente” risponde Ash. Quindi, mantenete la calma e siate pronti a rispondere a tutto.

LEGGI ANCHE: