|

Il cattivo sesso fa bene

Il cattivo sesso può essere una benedizione per la coppia. Non essere più soddisfatti a letto come prima è normale in ogni relazione, e chi decide di lavorare sul problema della coppia potrà trovare più soddisfazione anche tra le lenzuola.

 

LEGGI ANCHEEssere trans a cinque anni

NOIA A LETTO – Annoiarsi a letto fa bene. E’ la provocatoria tesi di un terapeuta americano, David Schnarch, che rimarca in un’intervista a Die Zeit come è assolutamente normale per ogni relazione provare insoddisfazione nel sesso. “All’inizio si chiede al partner di fare quello che si desidera, ma dopo un po’ la vita a letto si basa su un repertorio comune. Una relazione sessuale si basa su passate preferenze erotiche, è un po’ come una minestra riscaldata”. Anche se non piace, questo passaggio è necessario per comprendere che cosa può funzionare in un coppia.

CONTA IL SISTEMA – Secondo il dottor Schnarch la vita di relazione è un sistema, visto che ognuno di noi deve svilupparsi nella coppia per trovare il suo completamento. La propria soddisfazione dipende dalla completa accettazione dell’altro, rimarca il terapeuta, e se la coppia non si sviluppa fino a questo punto, allora finisce. Ecco perché il problema a letto è alla fine benefico, una sorta di benedizione che aiuta la vita della relazione.

IL CATTIVO SESSO AIUTA – Per il dottor Schnarch “chi non vuole svilupparsi, perché è troppo faticoso, cercherà il piacere iniziale in un altro, si separerà, oppure diventerà così indifferente da condurre una relazione insignificante e vuota”. Il vero sviluppo della persona in una coppia arriva quando ci libera dalla dipendenza del giudizio altrui. Quello è il momento del sesso migliore, quello più intimo e appagante, perché la coppia è finalmente completa.

LEGGI ANCHE: