|

Ecco a voi il terribile mostro del lago

L’Huffington Post cerca di svelare cosa si nasconde dietro il mostro del lago Iliamna in Alaska. La versione americana di “Nessie” in realtà non sembra sia un mostro mitologico, bensì un normale squalo.

GLI AVVISTAMENTI – I primi avvistamenti della “terribile bestia” avvennero negli anni ’40, quando dei piloti comunicarono l’avvistamento di un pesce molto grande, colorato come fosse d’alluminio e lungo oltre nove metri. Gli avvistamenti proseguirono per altri trent’anni finché il Daily News di Anchorage offrì un premio di 100 mila dollari nel 1979 destinato a chi fosse riuscito a dimostrare l’esistenza dell’animale. Nessuno portò a casa il premio. Dopo oltre sessant’anni ecco la delusione: secondo un biologo il mostro, Ilie, non sarebbe altro che una membro della specie dei Somniosus pacificus, ovvero un “lemargo del Pacifico”. Secondo Bruce Wright, questo il nome dell’esperto, la descrizione del “mostro” corrisponderebbe alle caratteristiche tipiche della specie in questione.

LE STRANEZZE – L’unico dubbio è relativo alle testimonianze dei visitatori del lago Iliamna, secondo il quale il “mostro” salta sulla superficie dell’acqua, comportamento non proprio del lemargo. “Non mi pare facciano cose simili -continua Wright- in genere si affacciano sul pelo dell’acqua ma solo di notte”. Altro dettaglio che andrebbe a smentire la versione del biologo: il lemargo vive in acque salate, mentre il lago Iliamna è pieno d’acqua dolce. Per questo motivo Wright ha dichiarato che un gruppo di ricercatori si dirigerà verso il secondo lago più grande degli Usa per capire se davvero il mostro sia un lemargo del Pacifico. O un normale pesce. Insomma, tutto ma sicuramente non un mostro.

LEGGI ANCHE: