La vera famiglia dei sette nani

nani1

Cinque figli e due genitori che non superano il metro e quaranta

Trent Johnston soffre di acondroplasia, una malattia genetica che limita  la crescita degli arti inferiori. I genitori di Trent erano una coppia di nani, quelli di sua moglie Amber invece erano di statura normale. I due si sono conosciuti frequentando le riunioni organizzate da quanti soffrono della stessa patologia e poi si sono sposati.

 

guarda le foto della vera famiglia dei sette nani

CINQUE BIMBI - Il primo parto ha regalato loro con difficoltà una figlio, anche lui affetto dalla malattia, poi una gravidanza difficile e una figlia. Poi sono venuti Ann dalla Siberia, Alex dalla Corea del Sud ed emma dalla Cina. La coppia si sostiene economicamente con i guadagni di Trent e con qualche donazione, ma non riceve contributi pubblici, nonostante la malattia di cui soffrono i suoi componenti sia considerata inabilitante e come tale dia diritto a un sussidio.

AUTONOMIA - I Trent sono fermamente convinti che i figli vadano educati ad affrontare le difficoltà fin da piccoli, per questo anche in casa i mobili sono ad altezze normali. I pargoli hanno così imparato subito ad affrontare un mondo per loro fuori misura, sviluppando e affinando strategie e abilità che consentono loro di vivere meglio.

ABBANDONATI - Al di là del desiderio di avere una famiglia numerosa, i Trent sono stati spinti all’adozione non solo dalle difficoltà di Amber, ma soprattutto dal sapere che molti bambini affetti da acondroplasia sono abbandonati e offerti in adozione, avendo peraltro speranze inferiori ad altri di trovare una famiglia che li accolga.

 LEGGI ANCHE: