|

La statua di Pisellonio che fa ridere una nazione

Davanti al Museo di Storia Nazionale di Bucarest è presente da qualche tempo la statua dell’imperatore romano Traiano.

L’IMPERATORE È NUDO  – La statua mostra Traiano nudo e con una strana creatura in braccio. La Romania ha fischiato l’opera sin dal primo giorno. Il risultato in bronzo, firmato da Vasile Gorduz (1931-2008), illustra la genesi della popolazione nella fusione tra romani e daci. L’imperatore tiene in braccio un lupo, come animale simbolico.

I COMMENTI DEI PASSANTI – “Non ho mai visto niente di così grottesco, un lupo con la testa di pitbull, la coda di una lucertola e un tumore al collo, tenuto in braccio da un ragazzo che è visibilmente imbarazzato dalla sua nudità” ha detto una donna sulla quarantina circa l’opera d’arte. “Io non sono puritana o conservatrice ma questa statua dovrebbe essere altrove per la sua dubbia qualità artistica” ha dichiarato un’altra passante al Telegraph.

IL WEB NON RESTA A GUARDARE – Anche il web ha preso di mira l’omaggio culturale: “Io non capisco, il ragazzo non ha biancheria intima, ma il cane randagio indossa una sciarpa, fa freddo o caldo?” scrive un giovane. “La statua dovrebbe chiamarsi Centurion Biggus Dickus (“Marco Pisellonio” come in “Brian di Nazareth”)” ha scritto un altro, “Il sindaco di Bucarest ha appena inaugurato il primo monumento dedicato ai cani randagi della Romania”, ha scritto “Times New Roman” un sito web divertente. Il commento più appropriato sembra essere quello di un lettore che ha trovato il nome all’opera: “uomo rumeno dopo aver pagato le tasse”.

LEGGI ANCHE: