|

Quelli che vogliono fare sesso come Dio comanda

Anche i fondamentalisti religiosi vogliono fare il sesso come Dio comanda. D’altronde, se il Signore ha creato il piacere che dà l’accompagnamento, allora è giusto rispettare la volontà di Dio, e fare il sesso nel modo migliore possibile. Almeno questa è l’intenzione di coloro che vogliono contribuire a far godere di più le coppie molto religiose.

W IL SESSO ORALE – La nuova tendenza raccontata da Die Welt, quotidiano di note simpatie conservatrici, trova un suo momento simbolico nell’affermazione in diretta TV fatta dal noto pastore fondamentalista Pat Robertson. Ad una domanda di una telespettatrice della sua trasmissione Robertson ha risposto che il sesso orale è ok per una coppia sposata. Il video di questo momento è diventato un hit su Youtube, ed in rete gli evangelici più conservatori ne discutono animatamente. “Prima avrebbe creato scandalo, ora invece il valore del sesso orale si può affermare tranquillamente”, afferma Paul Byarley, un pastore protestante che cura un blog, “The Marriage Bed”, che dà consigli sul sesso alle coppie osservanti. Le domande che fanno i cristiani più convinti al reverendo Byarley riguardano le posizioni più consone alla fede, la liceità del sesso anale Mail tema numero uno è sempre il sesso orale, e come ammette Paul Byarley, anche il suo sito aiuta a rendere più vivace la vita a letto per le coppie credenti. “Per i cristiani certi temi, che non sono un problema per chi non ha fede, possono diventare molto complicati. Ecco perché li aiutiamo con l’aiuto della Bibbia”.

 

LEGGI ANCHE: elisabetta Gregoraci e quelle bruttone della Cgil
SEX TOY PER CHI CREDE – Una simile impostazione è condivisa anche da Lael Harrelson. La donna, madre di quattro figli, ha creato una vera e propria attività economica grazie alla sua esperienza sessuale. “Sono arrivata illibata al matrimonio, e provare piacere dopo aver sempre detto di no al coito non è stato certo facile. Il sesso non è come girare un interruttore. Ecco perché ho creato un negozio che vende sex toy per credenti”. L’intuizione della Harrelson è stata fortunata, perché ora il suo sito va a gonfie file. Si chiama CovenantSpice.com, e il sottotitolo è tutto un programma. “Sex Toy cristiani per coppie”, ovvero vibratori, creme dilatanti e biancheria sexy. “Dio ha creato il sesso, e allora dobbiamo fare il sesso nel miglior modo possibile”.
PER GLI ISLAMICI MENO DIVERTIMENTO – L’articolo più venduto nel negozio della Harrelson sono i vibratori, anche la donna non rivela i profili dei suoi acquirenti. Per la cristiana evangelica il sesso non ha limiti per le coppie sposate, che possono usare anche il preservativo visto che la religione protestante lo ammette. Un problema in più per le coppie cattoliche, che infatti hanno come tema numero uno la ricerca di un metodo naturale anticoncezionale, che non infranga la rigida dottrina vaticana. Nel mondo della religione musulmana si trova anche un simile tentativo, il negozio online ElAsira.com, che offre oggetti per il piacere ai credenti, anche se meno divertenti dei sex toy cristiani. Al posto dei vibratori ci sono le candele profumate, e invece che la vaselina si può comprare l’olio per i massaggi, suddivisi per sessi. Per i fondamentalisti la promozione di simili oggetti sarebbe già un gravissimo peccato.

LEGGI ANCHE:

Milano-Roma all’Alitaliana

“Sono i gay l’iceberg del Titanic”

Il museo della zampogna ci costa 20mila euro