|

Un altro macello degli orrori: animali torturati e macellati da coscienti | VIDEO

Operatori che sgozzano sistematicamente animali completamente coscienti, li gonfiano con un compressore, li prendono a calci senza motivo, li lasciano ad agonizzare per diversi minuti. Sono le immagini choc di un video diffuso oggi dal gruppo animalista Animal Equality, registrate all’interno di un macello di ovini e caprini della provincia di Viterbo, una delle 200 strutture italiane in cui, su specifica deroga, viene consentito di macellare gli animali senza prima stordirli, una pratica crudele che ogni anno viene riservata a centinaia di migliaia di capi.

 

LEGGI ANCHE > Le vacche non pascolano mai e per Parmigiano Reggiano non è un problema | VIDEO

 

ANIMALI TORTURATI E MACELLATI DA COSCIENTI: VIDEO DI ANIMAL EQUALITY

Il filmato mostra animali strattonati dopo essere stati afferrati per una sola zampa o per la cosa, lanciati in aria, ammassati uno sopra l’altro. Le immagini, catturate con l’installazione di telecamere nascoste, mostrano dunque un mancato rispetto della maggior parte delle prescrizioni igienico-sanitarie e di ogni minima norma per la protezione degli animali: agnelli, pecore e capre  – spiega Animal Equalitiy – vengono deliberatamente sottoposte ad atroci torture, fisiche e psicologiche. Il gruppo animalista ha anche lanciato una petizione per sollecitare la politica a prendere misure concrete per prevenire le atrocità che che hanno luogo nei mattatori. «È inammissibile che in una società civile non esistano leggi che puniscano severamente chi tortura gli animali di proposito e senza alcuna necessità», è il messaggio degli attivisti.

(Immagine da video di Animal Equality)