Ikea Italia-Svezia
|

L’Ikea trolla tutti prima di Italia-Svezia

Giornatina pesante per il social media manager di Ikea Italia. Il famoso store di mobili svedesi, infatti, è diventato una sorta di bersaglio degli sfottò dei tifosi azzurri prima della partita Italia-Svezia e si è trasformato in una specie di valvola di sfogo dopo il match. Ma i gestori degli account Twitter e Facebook non hanno perso la calma e – com’è caratteristico del loro stile – hanno risposto con classe e con battute geniali.

LEGGI ANCHE > Italia-Svezia, tra meme, gif e commenti sui social: ecco come ci stiamo preparando al disastro

IKEA ITALIA-SVEZIA, QUANTE BATTUTE GENIALI DELLO STORE DI MOBILI

Soprattutto prima della partita decisiva per le qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Dopo, la vittoria della Svezia e la conseguente eliminazione dell’Italia hanno suggerito quantomeno prudenza. In tanti, nel pre-match hanno taggato l’account di Ikea Italia per proporre battute di spirito che avevano come soggetto specialmente le famose matite distribuite negli store e la caratteristica di offrire i mobili smontati. Facile immaginare i collegamenti, vero?

IKEA ITALIA-SVEZIA, IL SOCIAL MEDIA MANAGER SI È SCATENATO

E allora sarà stato altrettanto semplice per Ikea Italia rispondere a tono. A chi invitava lo store ad abbandonare il territorio italiano nelle prossime 24 ore, l’account Twitter degli svedesi ha risposto così:

A chi, invece, si poneva degli interrogativi sulle qualità tecniche dei giocatori scandinavi, Ikea Italia ha offerto quest’altra risposta geniale, basata proprio sulla principale caratteristica del mobilificio svedese:

E mentre un utente giocava proprio su questo tema, «minacciando» gli svedesi con un «stavolta vi smontiamo», l’account Facebook di Ikea non esitava a rispondere «i pezzi non ci spaventano: con le istruzioni di montaggio, rimetterci in piedi sarà facilissimo!». Con tanto di faccina sorridente alla fine del post:

Nei giorni scorsi, del resto, era stata proprio Ikea Italia a giocare sulla partita contro la Svezia per promuovere i propri prodotti e per rilanciare il proprio claim #siamofattipercambiare. Riferendosi al famoso «biscotto» del 2002 (quando Svezia e Danimarca pareggiarono 2-2 per estromettere gli azzurri dalla fase finale dell’Europeo), su Twitter e Facebook era stata pubblicata una foto di una scatola di cookies vuota, con il commento «è passato tanto tempo dal 2004 e anche noi svedesi #siamofattipercambiare»:

IKEA ITALIA-SVEZIA, QUESTA VOLTA LA POLPETTA È AVVELENATA

In ogni caso, la partita è andata come sappiamo, la Svezia ha vinto e l’Italia non è riuscita a segnare il gol che le avrebbe consentito di approdare ai mondiali di Russia. Sui social, c’è stato qualcuno che ha sfogato la propria frustrazione lanciando l’hashtag #boicottaIkea. Ma neanche in questo caso lo store di mobili si è arreso:

Già, le polpette. Quella che la Svezia ci ha riservato all’andata non aveva il gustoso retrogusto della marmellata ai mirtilli, né quello sapido della salsina che, solitamente, le accompagna. Stavolta, la polpetta svedese è stata davvero avvelenata per noi italiani.