cane sepolto vivo
|

Il provincia di Bergamo seppelliscono un cane vivo: la scoperta shock

Era riuscito a mettere la testa fuori dal terreno, mentre il resto del corpo era sepolto sotto diversi centimetri di sabbia e detriti. Una donna che stava passeggiando per le campagne di Zanica, in provincia di Bergamo, lo ha trovato così. Era stata attirata dai guaiti disperati di un cane che era stato sepolto vivo. L’esemplare, una femmina di setter inglese di 11 anni, è stato immediatamente sottoposto alle cure di un veterinario.

LEGGI ANCHE > Era denutrito, malato e solo: un cane a Firenze si è gettato dal terrazzo

CANE SEPOLTO VIVO, ECCO COME STA ORA

In questo momento, secondo quanto appreso dal quotidiano L’Eco di Bergamo, l’animale non sarebbe in pericolo di vita ed è in cura presso il canile sanitario di Verdello-Levate. Il cane, in ogni caso, non è in gran forma a causa degli acciacchi dell’età, ma – almeno per il momento – sembra essere scongiurato un decesso legato al folle gesto di cui è stato protagonista.

CANE SEPOLTO VIVO, I RESPONSABILI

La polizia locale intercomunale di Azzano San Paolo, Comun Nuovo e Zanica, in ogni caso, ha effettuato degli approfondimenti per risalire all’autore della sepoltura. I vigili hanno subito interrogato due anziani signori, il 77enne proprietario del cane e l’83enne proprietario del terreno all’interno del quale era stato ritrovato.

Il proprietario del setter ha ammesso di aver preso a bastonate l’animale, con lo scopo di ammazzarlo: l’uomo, infatti, era convinto che il cane avesse un tumore e aveva deciso di disfarsene. Poi, credendolo morto, lo ha sepolto all’interno del terreno dell’amico. Entrambi sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di maltrattamento di animali.